rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021

Giugno 1897, alla Banca Cattolica elezioni con le caramelle

In un mondo che va forte, troppo; che pretende di continuare a voltare pagina senza fermarsi a pensare, può valere la pena di riflettere su briciole di fatti accaduti oltre 120 anni fa. C'è ne dà l'opportunità, il libro Sei anni di vita piacentina (1894 -1899) giorno per giorno a cura di Corrado Sforza Fogliani e di Antonietta De Micheli

1-15 GIUGNO 1897: Alla Banca Cattolica elezioni con … caramelle

1 - da 'Libertà': "Il ventre di Piacenza. Dimostrazione del bestiame introdotto e macellato durante il mese di maggio nel pubblico Macello: buoi e manzi 193. Vacche e tori 12.  Manzette 5. Vitelli 246. Porci 11. Pecore e capre 58. Agnelli e capretti 2161. Cavalli 39. Asini 11. Muli 3.

2 - da 'Il Progresso': Ieri nella sala maggiore dell'episcopio si tenne l'assemblea degli azionisti della Banca Cattolica per la elezione dell'Amministrazione del clericale istituto. E ai piedi dello scalone del palazzo vescovile stava un inserviente distributore di caramelle (lista di candidati) agli accorrenti soci. Anche ad un nostro reporter che attraversava il cortile del Palazzo Vescovile fu consegnata la 'caramella', che doveva servire di norma ai buoni azionisti per la nomina dell'amministrazione della Banca Cattolica.

3 - da 'L'Amico del Popolo': Le bandiere della Prefettura. Sono veramente indecenti quelle che sventolano a solennizzare il dì dello Statuto sul balcone del palazzo già Scotti di Vigoleno.

4 - da “il Progresso': "L'Indicatore commerciale del Ziliani è uscito anche quest'anno. Porta in fronte inciso il quadro del Perinetti: Piacenza primogenita. Svariati gli articoli di storia patria e numerosi i recapiti utili a tutti.

6 - da 'L'Amico del Popolo': oggi viene deposta una corona votiva al monumento di Garibaldi per commemorare il 150 anniversario della morte.

7 - da 'Libertà': ebbe luogo ieri sera la inaugurazione del nuovo gas. La illuminazione straordinaria consistette nell'accensione di tutti i fanali in città, non uno escluso, col corredo di tre o quattro becchi ad ogni fanale, nelle piazze Cavalli, del Duomo e vie adiacenti; di più venne accesa la cornice colla stella d'Italia a fiammelle di gas sul balcone della Pretura, come si usa nelle feste d'agosto. Piazza Cavalli, così illuminata, presentava un magnifico colpo d'occhio; dalle 21 alle 22,30 tenne concerto, col concorso di moltissime signore e pubblico numeroso, la Banda cittadina, che svolse un bel programma sempre valorosamente diretta dall'instancabile cav. Schiavi.

8 - da 'Libertà': Feste agostane. Sapete la gran novità? Quest'anno, quasi senza accorgercene, corriamo ... il pericolo di avere delle feste agostane, come non si sono viste da un pezzo. E' un ritorno all'antico; tanto è vero che ci si prepara un macchinone che è stato già innalzato in piazza e più specialmente a Cremona.

9 - da 'Libertà': "Una giostra splendida è quella che trovasi attualmente in Piazza Cittadella. Va a motore, il quale muove la giostra. Mette in moto l'organo che suona, ed infine di sera, produce la luce elettrica. E scusate se è poco. La giostra, di costruzione mirabile, è composta di bastimenti abbastanza grandi, elegantissimi, i quali, oltre al movimento di rotazione, hanno anche quello di altalena, togliendo così l'inconveniente del capo-giro, dilettando maggiormente.

10 - da 'Libertà': La Cresima diede anche ieri alla città un movimento insolito. Venne celebrata in San Francesco a tre sortite, o giri, come si chiamano fra noi da mons. Vescovo. Tutto ieri fu un girare di cresimandi; moltissimi approfittarono dei prezzi ridotti dei tram per gite nei paesi vicini.

11 - Bernardino Massari rende noto oggi attraverso le pagine de 'Il Progresso' che i fratelli Prati, pescatori, verso la spiaggia del Botto IMG_591-3(sinistra del fiume a Monte di Piacenza, all'altezza della Somaglia) rinvennero un'anfora antica. "Potrebbe darsi -scrive il Massari - che l'oggetto rinvenuto dai Prati avesse una importanza storica riferentesi alle fazioni navali che i piacentini sostennero con molto onore sul nostro fiume contro i pavesi, principalmente negli anni 1290, 1358 (fatalmente soccombenti nel 1447) registrate dal Campi e dal Poggiali e nel Ristretto di Storia Patria dell'avv. Anton Domenico Rossi.

12 -  da “Libertà”: Ha luogo la terza gita ciclistica da Piacenza a Bobbio e ritorno, con fermata di trenta minuti a Rivergaro e Perino. La velocità di marcia è mantenuta dai capi-squadra in modo che non superi i dodici Km all'ora. Ogni squadra è composta di dieci gitanti. La riunione è alla barriera di porta S. Raimondo, alle 4,45.

13 - oggi, solennità di San Giovanni, grandi funzioni religiose hanno luogo nella chiesa omonima e viene fatta come ogni anno la fiera lungo viale Beverora e via San Giovanni.

14 - da 'Il Progresso': In via Chiapponi è stato ieri aperto un elegante negozio con scelto deposito di bellissimi velocipedi di fabbriche nazionali ed estere.

15 - Il ministro Pelloux in una circolare alle autorità militari permette l'uso della bicicletta ai militari in città purché si uniformino alle prescrizioni municipali e alle limitazioni di tempo e luogo fissate dal comandante del corpo d'armata e dal Presidio. Vieta, in bicicletta, l'uso della grande uniforme per gli ufficiali. Autorizza i militari a portare in bicicletta la sciabola e richiede che i militari siano provetti nell'uso della bicicletta, rispondendo disciplinarmente delle conseguenze della loro imperizia. Tutti devono ottenere l'anticipato permesso dall'autorità militare.

... confrontando la cronaca di allora con quella di oggi possiamo dire di essere diversi? Alla domanda il prof. Ferdinando Arisi in occasione di una precedente cronologia degli stessi autori, rispondeva che ci sono motivi per pensarlo, ma non ne mancano per negarlo. Siamo migliori? Forse che sì forse che no, com'è scritto nella pietra d'angolo d'una bella casa di via Campagna.

FORSE CHE SI FORSE CHE NO-3

Giugno 1897, alla Banca Cattolica elezioni con le caramelle

IlPiacenza è in caricamento