Venerdì, 14 Maggio 2021

Marzo 1898, finalmente l'acqua potabile zampilla nel quartiere di Sant'Agnese

In un mondo che va forte, troppo; che pretende di continuare a voltare pagina senza fermarsi a pensare, può valere la pena di riflettere su briciole di fatti accaduti oltre 120 anni fa. C'è ne dà l'opportunità, il libro "Sei anni di vita piacentina (1894 -1899) giorno per giorno", a cura di Corrado Sforza Fogliani e di Antonietta De Micheli

Cronache 16-31 marzo 1898

16 - da Libertà: il consesso comunale concede poi alla Società The Piacenza- Bettola and Cremona Tramwai comp. limited il permesso di allacciare direttamente fra loro, nel Piazzale esterno di Porta S. Lazzaro, le due linee Cremona-Piacenza e Piacenza-Bettola.

17 - da Libertà: parecchi abitanti di Rottofreno intendono inviare al Prefetto della Provincia un ricorso contro il personale viaggiante della tranvia Piacenza-Pianello perché non osservano quella parte del regolamento prefettizio che obbliga di rallentare la velocità della locomotiva giunta che sia nel centro della borgata.

18 - da 'Libertà': il sig. Vittorio Pignacca, l'intelligente parrucchiere di via Calzolai, inventore della nota pomata, ha fatto costruire una elegantissima bacheca quadrangolare a cristalli, che abbiamo avuto il piacere di ammirare, la quale dovrà figurare nella prossima Esposizione nazionale di Torino. In detta bacheca, lavorata in ferro con molta finezza e buon gusto dai fratelli Buttafava e decorata dai sigg. Panni e Genocchi, il bravo Pignacca esporrà quattro specialità di profumeria di sua invenzione, già conosciute ed apprezzate fuori di Piacenza e anche all'estero. Campeggia sulla bacheca un busto di formosa donna dalla bruna e fluente capigliatura, opera questa del parrucchiere Perinetti.

19 - da Libertà: in via Diritta, vicino all'ufficio di 'Libertà', si apre oggi al pubblico un nuovo negozio di tessuti del sig. Domenico Soprani. In via Campagna oggi ha luogo la tradizionale fiera di S. Giuseppe.

20 - da 'Libertà': il Corpo delle Guardie Municipali ieri era invaso da un puzzo orribile, che veniva dall'attigua latrina. Non vi si poteva resistere, e non sappiamo come vi possano aver dormito quelle tre o quattro guardie che sono costrette a passare là dentro la notte.

21 - da 'Il Progresso': Un nobile, già brillante sottufficiale che dorme sulla nuda terra in un immondezzaio. Non lo volevamo assolutamente credere, ma purtroppo, ieri, fummo presenti de visu, al triste, doloroso, nauseabondo spettacolo. Un nobile decaduto già brillantissimo furiere nell'esercito - arma di fanteria - povero come S. Quintino, stracciato come un mendico, unto e bigiunto come un celebre maestro piacentino, genialissimo letterato, oggi nel mondo di là; malato, vecchio, paralitico, solo ... dorme sulla nuda terra, in un andito pieno di immondizie, di insetti, di putridume, accanto ad un cortiletto e ad un pozzo nero pericolosissimo centro di infezione e di contagio. Tutto questo nel bel mezzo della città, anzi in una posizione delle più note ed eleganti, cioè, accanto al Teatro Municipale e precisamente nella casa al n. 31, secondo cortiletto interno.

22 - da 'Il Progresso': Finalmente l'acqua potabile zampilla nel quartiere di S. Agnese, con gioia immensa di quei buoni popolani, i quali corsero con secchi, pignatte, bottiglie, ad attingere quella benefica e salutare acqua, che rigenererà lo stato igienico della località.

23 - da 'Libertà': La giornata di ieri messasi al nebbioso nella mattina, si mutò, in sul mezzodì, in uno splendido sole. La primavera quest'anno è veramente precoce, e non solo, ma splendida, ed è desiderabile che seguiti. È il caso di compiacercene, se è vero il nostro proverbio: “marz sut, gran par tut".

 24 - da 'Libertà': È già un po' di tempo che nella nostra città avvengono dei furti piccoli in sé e di non grande entità, ma tali insomma da impressionare per le circostanze in cui sono compiuti (furti avvenuti in pieno giorno, in orario in cui la sorveglianza può essere grande e le strade sono frequentatissime, in appartamenti posti in pieno centro). E ben difficilmente, rincresce a dirlo, si arriva a scoprire gli autori.

25 - da 'Libertà': Al Politeama, un teatrone, ieri sera, col Boccaccio, che ebbe esecuzione eccellente e raccolse applausi fragorosi. Questa sera spettacolo doppio: Scompartimento per signore sole, scherzo comico-musicale in un atto; novità per Piacenza.

26 - da 'Libertà; Oggi e domani fiera a S. Lazzaro. Oggi quella del bestiame e domani quella dei giocattoli, coi tradizionali tortelletti. Il concorso oggi sarà grandissimo e fin dal primo mattino numerosi tranvajs facevano il servizio da piazza Cavalli a S. Lazzaro. E così, durando il bel tempo, domani tutta Piacenza si riverserà nella vicina borgata di S. Lazzaro.

27 - da 'Libertà: Epperò è vero, verissimo che senza l'anticipo della somma della ditta Orio e Marchand - Ia quale, tra parentesi, ha bisogno dello spurgo del Fodesta, per aprire la sua fabbrica e dare lavoro ad un centinaio almeno di operai - anche quest'anno lo spurgo del Colatore della città non si sarebbe potuto effettuare.

28 - da Il Progresso: Un reverendo che seralmente trattiene i buoni credenti ha voluto oltrepassare il limite delle proprie attribuzioni. Ieri sera, dopo la consueta predica, invitò tutti gli uomini a trattenersi, escludendo le donne. Incominciò col dir loro di parlare non come sacerdote, ma come uomo, come amico. Constatando la miseria che esiste tra i lavoranti, propose loro di costituire una società col titolo: Società Cattolica. Nessuno deve ignorare che queste Società Cattoliche, sotto il manto del Mutuo Soccorso, mirano a tutt’altri scopi ed in proposito una recente Circolare Ministeriale richiamava le Autorità a sorvegliarle.IMG_9848 (1)-3

29 - da 'Il Progresso': Quando avvengono incendi in città, è noto che il Comune, inviando sul posto pompieri, macchine e servizio di spegnimento, oltre i commissari, gli ingegneri e via dicendo, intima poi ai relativi proprietari di pagare al Comune stesso delle spese che sono sempre - dicono alcuni ex danneggiati - gravissime, comprese le scarrozzate delle Autorità.

29 - da 'Il Progresso': La nuova facciata della chiesa di S. Brigida approvata. Dopo tre anni di pubbliche e private discussioni intorno al consumato argomento, finalmente vi mise la cuffia del silenzio una sottocommissione della Conservatrice dei monumenti nazionali. Constatato che l'attuale vetusta facciata della chiesuola di S. Brigida minaccia rovina e ritenuto che nulla abbia di antico degno d'essere conservato, l'anzidetta sotto-commissione propose alla Commissione Civica per l’Ornato e l'Edilizia, l'approvazione del progetto di una nuova facciata ad imis, su disegno già esposto nell'interno del tempio, corredato da elaborata relazione descrittiva dell'egregio Architetto municipale.

30 - da Il Progresso': Voi sapete che tanto a sé quanto alla consorte, Verdi aveva apparecchiato il tumulo nella località più solitaria del suo giardino di S. Agata. Aveva fattoa al Governo l'opportuna domanda. Due anni sono, l'autorità prefettizia di Piacenza - retta allora da Carlo Ferrari di Novi - gliene aveva concessa la più ampia licenza. Ma poscia, le cose cambiarono. Un nuovo vincolo restrinse il grande maestro a Milano, Parlo del 'Gerontocomio' o - per dirla alla greca - della casa di ricovero per vecchi artisti lirici da lui recentemente fondata nel suburbio milanese, fuori porta Magenta. Sorrise allora a Verdi l'idea che le sue e le ceneri della adorata compagna avrebbero avuta molta gioia dell'urna là, fra i veterani dell'esecuzione musicale contemporanea.

31 - da 'Libertà'; Il freddo è venuto improvvisamente a farsi sentire, dopo molte giornate di sole. A causa del maltempo la tradizionale fiera in via Campagna risulta poco frequentata. Scarsi e modesti i banchi. L'affluenza è limitata al tempio di Campagna, dove molte mamme conducono a benedire i loro bambini.

.. confrontando la cronaca di allora con quella di oggi possiamo dire di essere diversi? Alla domanda il prof. Ferdinando Arisi in occasione di una precedente cronologia degli stessi autori, rispondeva che ci sono motivi per pensarlo, ma non ne mancano per negarlo. Siamo migliori? "Forse che sì forse che no", com'è scritto nella pietra d'angolo d'una bella casa di via Campagna.

FORSE CHE SI FORSE CHE NO-3

Si parla di

Marzo 1898, finalmente l'acqua potabile zampilla nel quartiere di Sant'Agnese

IlPiacenza è in caricamento