rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022

Ottobre 1895, sotto i portici del Filodrammatico i piacentini rimangono stupiti nell'ascoltare il fonografo Edison

In un mondo che va forte, troppo; che pretende di continuare a voltare pagina senza fermarsi a pensare, può valere la pena di riflettere su briciole di fatti accaduti oltre 120 anni fa. C'è ne dà l'opportunità, il libro Sei anni di vita piacentina (1894 -1899) giorno per giorno a cura di Corrado Sforza Fogliani e di Antonietta De Micheli

1-15 OTTOBRE 1895

Primogenita ma derelitta Piacenza 

1 - Da Il Progresso. A cura dell'Amministrazione Comunale viene aperta la Sessione ordinaria autunnale di pubbliche vaccinazioni e rivaccinazioni gratuite.

2 - Da Il Progresso. Il trasporto del Comando del Genio è stato sospeso, ma temporaneamente. dopo il primo d'anno andrà a Bologna.

3 - Da Il Progresso. Uno splendido fonografo Edison, il più perfezionato che si possa trovare, vero ultimo modello, è visibile, giorno e sera, e sperimentabile, sotto i portici del Filodrammatico. È perfettamente e scrupolosamente scientifico. Si può cantare, parlare, declamare e la macchina meravigliosa risponde subito con estrema chiarezza, imitando la vostra voce e riproducendo il vostro canto. Il repertorio musicale è poi vastissimo, dalla Norma va sino al Falstaff. Meraviglioso anche il discorso di Cavallotti; non solo pare di sentirlo, ma anche di vederlo.

3 - Da Il Progresso.  Nella nostra provincia siamo in piena vendemmia ed il raccolto in generale è di ottima qualità e si presenta molto abbondante, più di quello che si era preventivato. In molte località si è toccato perfino il doppio. Di conseguenza i prezzi subirono rilevanti ribassi, anche nelle qualità migliori. E molta uva c'è ancora da raccogliere che viene esibita a prezzi bassi, ma con scarsi compratori.

4 - Da Libertà.  Continua la moria nei cavalli del 21 o regio artiglieria accasermato a Sant'Agostino. Anche ieri un bellissimo cavallo colpito da “moccio” moriva. È veramente straordinaria questa recrudescenza dei decessi, non passa settimana, si può dire, che non si abbia a verificarne qualcuno.

5 – Da Il Progresso.  Tutto ben considerato, le condizioni economiche di questa nostra primogenita, si, ma derelitta Piacenza non sono punto floride e, ciò che importa e fa pensare anche maggiormente, si è che nulla presagisce alla città nostra un migliore avvenire.

6 - Da Il Progresso. Il periodico Gerolarno Savonarola domani, domenica, uscirà in edizione di lusso, essendo la festa del Rosario. Mercoledì, poi, verrà alla luce un numero unico sull'imminente processo contro il Canonico Rossi e complici, contro il vescovo Scalabrini, nonché contro L'Amico del Popolo e la tipografia Favari.

- oggi a Roncaglia, Fossadello, Pontenure dove sono stati impiantati pubblici balli, vi è un grande concorso di cittadini desiderosi di divertirsi e fare quattro salti.

7 – Da Il Progresso. Col 31 ottobre uscirà in Piacenza un nuovo giornale politico, Il Progresso Emiliano. Sarà diretto dal dottor V. Trotterelli.

8 - Da Il Progresso. Giuseppe Orsini, ex-gerente del Progresso, oggi alle 17 si costituisce in carcere per scontare la pena di dieci mesi di reclusione a cui venne di recente condannato in seguito al processo di ingiurie e diffamazione intentato al Progresso dal marchese Federico Landi.

9 - Da l’Amico del Popolo . I giornali hanno annunziato che Angiolo Cabrini, marito della figlia d'un egregio industriale piacentino e rifugiato nel Cantone Ticino per sfuggire alle leggi eccezionali, venne testè nominato professore d'italiano nel ginnasio di Mendrisio.

10 - Da Libertà.  Venne esposto da qualche giorno nelle vetrine del negozio Marina in piazza Cavalli uno studio recentemente fatto dall'infaticabile nostro pittore Sidoli, raffigurante un piccolo Spazzacamino (ai piedi del quale ed incisa sulla cornice sta la frase.  Una la gò magnada) nell'atto che stacca un morso da una seconda fetta di polenta, rimastagli a sbocconcellare.

11 - da Libertà. Dal giornale FanfulIa, che pubblicasi a S. Paulo (Brasile) rileviamo il successo grandissimo ottenuto dal giovane nostro concittadino Amilcare Zanella, celebre pianista, in un concerto musicale dato al Club Germania, presenti i consoli di varie nazioni e i principali cittadini d' ambo i sessi di quella città e distinti maestri di musica.

12 - da l'Amico del Popolo.  Il decreto col quale mons. nostro Vescovo condannava il periodico Gerolamo Savonarola, decreto confermato e riconfermato dalla S. Sede, pare abbia prodotto un vero effettone. Infatti, il noto Giovanni Bianchi lamenta di avere avuto un danno nientemeno che di centomila lire.

13 - da Libertà.  Ci consta che la famiglia del mai abbastanza compianto sindaco Arrigoni ha affidato ad un artista scultore concittadino, allievo del nostro istituto artistico, il bravo giovane Marina (che, come abbiamo annunciato, ha conseguito il premio speciale della medaglia d'argento in Brera), il busto in marmo del defunto da collocare nella cappella di famiglia al nostro cimitero.

14 - da Libertà. L'uva introdotta in città a tutto ieri fu di quintali 40.500. È presumibile che a fine stagione si arrivi ai 50.000 quintali. Per il Comune sarà un rinsanguamento altamente igienico e salutare, ché 190.000 lirette faranno un gran bene alle nostre finanze.

15 - da Il Progresso. I poveri platani del Wauxal vengono tuttodì orribilmente assassinati, senza che alcuno se ne dia per inteso. Comitive di ragazzi grandi e piccini, unitamente a qualche donna, col pretesto di spezzare per far legna i rami secchi, rompono ed esportano anche quelli che tali non sono.

- Nel pomeriggio di oggi il dodicenne Pietro Orlandoni annega nel Po nei pressi del "Pennello", in vicinanza dell'osteria Montanari.

... confrontando la cronaca di allora con quella di oggi possiamo dire di essere diversi?  Alla domanda il prof. Ferdinando Arisi in occasione di una precedente cronologia degli stessi autori, rispondeva che ci sono motivi per pensarlo, ma non ne mancano per negarlo. Siamo migliori?  Forse che sì forse che no, com'è scritto nella pietra d'angolo d'una bella casa di via Campagna.

Ottobre 1895, sotto i portici del Filodrammatico i piacentini rimangono stupiti nell'ascoltare il fonografo Edison

IlPiacenza è in caricamento