Sabato, 24 Luglio 2021
Libri piacentini

Opinioni

Libri piacentini

A cura di Renato Passerini

“A tu per tu con me”

La nostra sezione Cultura, curata dal giornalista Renato Passerini, dedica questo spazio alla segnalazione e recensione di libri piacentini. Ne entrano a far parte le opere che trattano argomenti riguardanti la nostra provincia: geografici, storici, ambientali, economici, urbanistici, folcloristici, ecc.; a queste si aggiungono i libri e le recensioni di autori piacentini, per nascita o per adozione, e i cataloghi delle esposizioni allestite sul territorio provinciale. Saggi e recensioni di amici del nostro blog

Oggi segnaliamo

A TU PER TU CON ME

come ho vinto lamia guerra contro la malattia

Autore Adele Calicchio

Pagine 160

Formato cme 14x21 cm

Editore Mind Edizioni 

Data pubblicazione Aprile 2019

ISBN 886939235X

EAN 9788869392351

In questo libro Adele Calicchio, piacentina, insegnante nella sucola primaria, racconta in prima persona “un pezzetto della sua vita”; da quando, cinque anni fa, le è brutalmente comunicato “Lei ha un cancro al seno”, alla disperazione dei giorni seguentii fino alle lunghe tappe successive che l'hanno portata a asconfiggere il male.

Più che una storia, è la cronaca sincera, raccolta e messa sulla carta giorno dopo giorno, di quello che è stato un vero e proprio viaggio a PHOTO-2019-04-13-10-32-07-2tu per tu con se stessa, ma anche con il Male.Un viaggio che, a tratti, si è configurato come una guerra della quale, Adele  uscita vittoriosa, ha voluto comunicare  attraverso le pagine del libro un forte messaggio di speranza, un contributo terapeutico da donare agli altri.

La strategia che l’ha portata alla vittora si chiama “Integrazione” tra le cure dei protocolli oncologici: intervento chirurgico, cicli di chemio e radioterapia e l’affiancare terapie 

integrate quali omeopatia, agopuntura, meditazone, fitoterapia e simili; azioni che hanno centrato l’obiettivo di renderle sinergicamente più efficaci le cure da farmaci riducendone al  contempo gli effetti collaterali. Questo particolare percorso Adele lo ha fatto da sola, evitando di cadere nei pericoli dell’incontrollato Web o dei “Social”.

Scrive nell’introduzione al libro la dott. Maria Rosa di Fazio responsabile del Centro medico SH Health Service di san Marino, “Adele in queste pagine ha saputo alternare e fondere insieme – in un tutt’uno che risulta scorrevole e gradevole a chi legge – due elementi apparentemente distanti: da un lato la doverosa fondatezza delle spiegazioni che lei ha accolto da chi “sapeva”, dall’altra l’umanissimo PHOTO-2019-04-12-19-57-00 (2)-2papitare delle più intime sensazioni provate e vissute ogni giorno, in prma persona,da donna ammalata di tumore”.

Le pagine del libro sono state sfogliate alcuni giorni fa alla Libreria Internazionale Romagnosi dall’autrice in dialogo con Alberto Fermi (foto Alessandro Bersani). Ecco alcuni brani della avvincente conversazione:

- Fondamentale è stato l’incontro con medici illuminati che hanno saputo e voluto spingersi al di là dei protocolli standard della medicina ufficiale. La pacifica rivoluzione  è racchiusa in una parola sola: Personalizzazione. Quella scritta studiando la storia della Persona - prima che del paziente!.

- Importantissimo è conservare l'amore per sé e per tutto quanto ci circonda e acquisire  una fondamentale consapevolezza: tutto ciò che ci arriva, anche se ci spaventa e non possiamo cambiarlo, deve diventare la scoperta di una nuova opportunità di vita.

- Adele, come è cambiato il tuo stare al mondo dopo la malattia? 

Molto. È cambiata la mia visione della vita. A questa malattia devo l'avermi fatto il dono di avere una visione più grata nei confronti della vita e di tutto ciò che rappresenta, apprezzando di più l'esistenza e dando le giuste priorità.

Si parla di
IlPiacenza è in caricamento