Libri piacentini

Libri piacentini

"Annibale e Piacenza"

La nostra sezione Cultura, curata dal giornalista Renato Passerini, dedica questo spazio alla segnalazione e recensione di libri piacentini. Ne entrano a far parte le opere che trattano argomenti riguardanti la nostra provincia: geografici, storici, ambientali, economici, urbanistici, folcloristici, ecc.; a queste si aggiungono i libri e le recensioni di autori piacentini, per nascita o per adozione, e i cataloghi delle esposizioni allestite sul territorio provinciale. Saggi e recensioni di amici del nostro blog

Oggi segnaliamo

ANNIBALE  e  PIACENZA

Autore Giovanni Manzi

Editore: Lir, Piacenza

Anno edizione: 2017

Pagine: 138

Formato cm 20,4x14,5

Prezzo euro 14

In copertina: monumento della Lupa capitolina in Piazzale Roma, Piacenza eretto nel 1938 al termine della via Emilia. Sull'architrave vi è la scritta S.P.Q.R. alla base la data della fondazione di Piacenza romana: 218 a.C.

Il 2018 rievoca per analogia l’anno di fondazione della città di Piacenza (218 a.C) che segna anche la data d'inizio della seconda guerra Punica, con l'invasione di Annibale nella valle Padana. Per Piacenza - si legge nella sinossi del libro - Annibale era un nemico di Roma; ma per i popoli padani era un liberatore. L’evento più celebre fu la battaglia alla Trebbia, che tuttavia si risolse in pochi giorni; ma i cartaginesi si trattennero attorno alla colonia di Piacenza per circa tre mesi, nell'inverno 218/17 a.C , attirando dalla loro parte le popolazioni celtiche, che non sopportavano il dominio di Roma. La pubblicazione di Giovanni Manzi intende approfondire la presenza di Annibale sul territorio piacentino, oltre alla battaglia alla Trebbia, come gli assalti agli empori di Casteggio, Vigolzone, fatti in parte sconosciuti e controversi che legano il nome di Annibale a Piacenza e al suo territorio.

Il libro si colloca tra due recenti pubblicazioni dell'editore L.I.R. di Piacenza: una centrata sulla battaglia alla Trebbia “ANNIBALE ALLA TREBBIA, il giallo dei luoghi” e l'altra su "PIACENZA ROMANA”, entrambe presentate a suo tempo in questa rubrica.

In appendice: la descrizione della pianta urbanistica della città, i riferimenti agli edifici pubblici principali della città romana, la storia di Piacenza e di Annibale secondo Tito Livio, “Surus” e alcune altre curiosità e un’approfondita bibliografia, locale e generale.

Quest'anno, scrive in premessa al libro Massimo Polledri, assessore al turismo e cultura del Comune di Piacenza, saranno rievocati gli avvenimenti, che coinvolsero la neonata colonia di Piacenza e videro la presenza del famoso comandante cartaginese sul nostro territorio. Sono in cantiere, con ogni probabilità, una serie di iniziative culturali dedicate alla figura di Annibale e alla fondazione di Piacenza. Questo libro costituisce un piacevole contributo privato in vista delle celebrazioni che verranno promosse nel corso dell'anno.

L’AUTORE

GIOVANNI MANZI, laureato in lettere classiche presso l'Università Cattolica di Milano con tesi su "Piacenza Romana" e con successivo corso di Specializzazione in Archeologia, è autore di testi scolastici per la formazione professionale e docente e direttore di Centro di formazione professionale. Iscritto all'Ordine Giornalisti, Elenco Pubblicisti è appassionato di storia e cultura locale.

Libri piacentini

La nostra sezione Cultura, curata dal giornalista Renato Passerini, dedica questo spazio alla segnalazione e recensione di libri piacentini. Ne entrano a far parte le opere che trattano argomenti riguardanti la nostra provincia: geografici, storici, ambientali, economici, urbanistici, folcloristici, ecc.; a queste si aggiungono i libri di autori piacentini, per nascita o per adozione e i cataloghi delle esposizioni allestite sul territorio provinciale

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento