rotate-mobile
Libri piacentini

Opinioni

Libri piacentini

A cura di Renato Passerini

“Francesco Ghittoni inediti e disegni della collezione Banca di Piacenza”

La nostra sezione Cultura, curata dal giornalista Renato Passerini, dedica questo spazio alla segnalazione e recensione di libri piacentini. Ne entrano a far parte le opere che trattano argomenti riguardanti la nostra provincia: geografici, storici, ambientali, economici, urbanistici, folcloristici, ecc.; a queste si aggiungono i libri e le recensioni di autori piacentini, per nascita o per adozione, e i cataloghi delle esposizioni allestite sul territorio provinciale. Saggi e recensioni di amici del nostro blog

Oggi segnaliamo

“Francesco Ghittoni inediti e disegni della collezione Banca di Piacenza”

Editore Banca di Piacenza

Grafica e stampa Tip.Le.Co. Piacenza

Anno 2018

Formato 28 x 24 cm

Pagine 80

Introduzione di Vittorio Sgarbi

A cura di Laura Bonfanti

In copertina Sori vista da Sant’Apollinare (particolare), 1895, collezione privata

Francesco Ghittoni inediti e disegni della collezione Banca di Piacenza rende omaggio al Maestro piacentino, figura di spicco dell’entourage artistico dell’epoca. All’interno del catalogo viene analizzato l’operato del pittore attraverso un percorso che approfondisce le peculiarità del suo stile pittorico tra dipinti inediti e alcuni disegni acquisiti dalla Banca di Piacenza. La pubblicazione si apre con i testi di Giuseppe Nenna - presidente del Consiglio di amministrazione della Banca di Piacenza - e di Corrado Sforza Fogliani - presidente del Comitato esecutivo della Banca di Piacenza. Il volume si compie poi attraverso l’accurata analisi degli storici Vittorio Sgarbi e Laura Bonfanti.

Nelle pagine del libro la storica dell’arte Laura Bonfanti racconta che: “Dopo il grande successo ottenuto, anche fuori Piacenza e sulla stampa specializzata, dalla mostra Francesco Ghittoni tra Fattori e Morandi, organizzata a Palazzo Galli nel dicembre 2016, la Banca di Piacenza ha voluto rendere omaggio al pittore attraverso una nuova retrospettiva. Questa necessità si è manifestata a seguito dell’acquisizione, da parte della Banca, di un cospicuo corpus di disegni fin ora non conosciuti nonché della messa a disposizione da parte di privati di ulteriori dipinti nei mesi successivi alla prima esposizione.

In questa nuova monografica, dal titolo Francesco Ghittoni inediti e disegni della collezione Banca di Piacenza, si desidera analizzare ulteriormente l’excursus pittorico dell’autore, operante soprattutto a Piacenza a cavallo tra Otto e Novecento.

Francesco Ghittoni è qui approfondito e riscoperto attraverso l’esposizione di oltre trenta lavori a olio e diversi disegni, che ben illustrano il percorso di elaborazione delle sue opere. Questi quadri e studi preparatori permettono quindi di comprendere ulteriormente il suo operato nel campo dell’arte figurativa e rivelano un forte realismo nei contenuti.

La personale è organizzata dalla Banca di Piacenza in contemporanea ad altri due eventi di notevole rilevanza artistica: la Salita al Pordenone - che offre, per la prima volta, la possibilità ai visitatori di ammirare “da vicino” i grandiosi affreschi Cinquecenteschi realizzati da Giovanni Antonio de’ Sacchis, meglio conosciuto come il Pordenone per il suo luogo d’origine, attraverso un percorso creato ad hoc nella basilica di Santa Maria di Campagna - e la mostra Genovesino e Piacenza - che ben illustra, sempre nelle sale di Palazzo Galli, le Seicentesche opere realizzate da Luigi Miradori detto il Genovesino per i suoi natali liguri, che ha vissuto e operato nella città emiliana sicuramente tra il 1632 e il 1635.

Si spazia così tra diverse epoche storiche, in un percorso che abbraccia la città di Piacenza e che permette di far luce su tesori mai prima d’ora oggetto di tanta, dovuta attenzione.”

La curatrice del volume e della mostra Laura Bonfanti terrà tutte le domeniche alle ore 11 visite guidate a Palazzo Galli per illustrare le due esposizioni: Ghittoni e Genovesino.

“Francesco Ghittoni inediti e disegni della collezione Banca di Piacenza”

IlPiacenza è in caricamento