Libri piacentini

Libri piacentini

"Na branca ad puesii in sal Po in dialett piazintein"

La nostra sezione Cultura, curata dal giornalista Renato Passerini, dedica questo spazio alla segnalazione e recensione di libri piacentini. Ne entrano a far parte le opere che trattano argomenti riguardanti la nostra provincia: geografici, storici, ambientali, economici, urbanistici, folcloristici, ecc.; a queste si aggiungono i libri e le recensioni di autori piacentini, per nascita o per adozione, e i cataloghi delle esposizioni allestite sul territorio provinciale. Saggi e recensioni di amici del nostro blog

Oggi segnaliamo

Na branca ad puesii in sal Po

in dialett piazintein

Autore Alfredo Lamberti

Edizioni L.I.R.

Pagine 144

Anno 2017

Prezzo 14,50

Una gradevolissima “overdose” di ricordi fluviali, un fiume di poesie in dialetto ispirate dalle acque e alle rive del Po con i suoi caratteristici frequentatori, ai pesci e agli anfibi, alle sue barche, all’isolotto Maggi, alla Map, alla Canottieri Vittorino ... il tutto in circa ottanta rime e alcuni racconti illustrati da disegni dell’autore, che evidenzia come la fiaccola della poesia dialettale, sia particolarmente efficace nel raffigurare la simbiosi uomo-natura.  La lettura è agevolata da quattro pagine di definizioni proprie del gergo dei fluviali tradotte dal piacentino all’italiano.  

“Le poesie di Alfredo – si legge nella prefazione di Andrea Bergonzi - costituiscono un vero e proprio balsamo per l'anima, aprendo uno sprazzo di cielo sereno nel grigiore del nostro vivere quotidiano. I ritratti che, in punta di dialetto, Alfredo tratteggia del Po e della sua gente ci fanno riscoprire mondi ormai troppo lontani, ci mostrano luoghi visti ogni giorno ma mai guardati, mai compresi, scene di una vita vissuta all'aria aperta, col vento in faccia e gli arnesi da pesca nelle mani.

Come ricordava Luigi Paraboschi in una prefazione di un'altra raccolta di poesie del Nostro "ho fatto fatica, a volte, a frequentare la lingua di Lamberti quando usa termini propri solo di chi ha vissuto la vita del Po e sul Po. Lamberti, lo confesso, ha contribuito ad ampliare le mie conoscenze linguistiche dialettali insegnandomi la lingua del Po". E dal punto di vista linguistico è proprio questo il più grande merito che tutta la comunità piacentina deve riconoscere ad Alfredo: l'ostinatezza nell'uso di un linguaggio settoriale che altrimenti, senza la sua produzione letteraria sarebbe scomparso definitivamente. Molti dei termini che Alfredo impiega nelle sue liriche, infatti, non sono presenti nemmeno nel grande Vocabolario del Tammi, proprio perché appartenenti ad una nicchia talmente piccola di parlanti che una solo ristretta cerchia ne conosce(va) e ne comprende(va) il significato. Un lessico gergale di inestimabile valore fissato sulla carta dal benemerito Alfredo. Grazie a lui e a tutti coloro che, a vario titolo ed in diversi modi, impiegano l'antica parlata cittadina per manifestare la loro arte, i loro sentimenti e ciò che il cuore dice loro, siamo sicuri che il Piasintein - quello con la "p" maiuscola - non morirà ma vivrà, in altro modo, ma vivrà e forse anche per sempre”.

L’AUTORE

Alfredo Lamberti nasce in Piacenza nel 1929, in via San Bartolomeo – da San Burtlamé – in casa Fagioli. Pensionato metalmeccanico, appassionato pescatore, amante del Po e della sua poesia, Lamberti è un uomo che parla con il suo Fiume, un uomo capace di descrivere quel mondo quasi incantato che sta vicino alle acque che scorrono maestose. Dilettante pittore naif, Lamberti è anche poeta "dal sass”, che ha nel cuore le tradizioni popolari ispirate a un passato mai dimenticato. Inizia a scrivere poesie nel 1960 con un volumetto dedicato al Po e al Trebbia e successivamente pubblica “Raccoint ad pescad col vari red in sal Po e divers atar raccoint” e altre  composizioni nelle quali si rivolge in modo diretto alla vita di strada: Str Alva, Via Campagna, Stra Nova, La munta di Ratt, Canton dal Gam.    

Libri piacentini

La nostra sezione Cultura, curata dal giornalista Renato Passerini, dedica questo spazio alla segnalazione e recensione di libri piacentini. Ne entrano a far parte le opere che trattano argomenti riguardanti la nostra provincia: geografici, storici, ambientali, economici, urbanistici, folcloristici, ecc.; a queste si aggiungono i libri di autori piacentini, per nascita o per adozione e i cataloghi delle esposizioni allestite sul territorio provinciale

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento