Libri piacentini

Libri piacentini

Piacenza, Parma e Colorno nel diario di Orazio Bevilacqua

E' la trascrizione dal manoscritto di Orazio Bevilacqua (1663-1694), consistente nei sei volumi di Napoli e in quello di Parma, che è considerato dagli studiosi una fonte molto importante per il periodo più florido di Piacenza sotto il governo di Ranuccio II Farnese, al quale si devono le peculiari iniziative architettoniche e artistiche tuttora esistenti

Piacenza, Parma e Colorno nel diario di Orazio Bevilacqua
(1663-1694)

Edizione parallelo 45
Collana Secondo Millennio

brossura
pagine: 492

anno: 2013
prezzo: € 12
ISBN: 978-88-98440-09-2
Autore Stefano Pronti

E’ la trascrizione dal manoscritto di Orazio Bevilacqua (1663-1694), consistente nei sei volumi di Napoli e in quello di Parma, che è considerato dagli studiosi una fonte molto importante per il periodo più florido di Piacenza sotto il governo di Ranuccio II Farnese, al quale si devono le peculiari iniziative architettoniche e artistiche tuttora esistenti 

Le notizie da lui riportate sulle opere artistiche e architettoniche dei palazzi ducali e di chiese e conventi di Piacenza, Parma e Colorno sono di fondamentale importanza, perché non si trovano negli archivi farnesiani.

Soprattutto sul palazzo di Piacenza si hanno dati precisi sulla realizzazione delle decorazioni artistiche al primo piano e all’appartamento stuccato, ma anche sul palazzo del Giardino e la Pilotta di Parma si hanno indicazioni utili sulle sistemazioni interne e su opere pittoriche.

Orazio Bevilacqua si qualifica ripetutamente come Barbiere della Serenissima  Casa, la cui mansione più nobile è quella di praticare all’occorrenza salassi nelle vene dei componenti della famiglia ducale. Oggetto delle memorie del Bevilacqua sono i fatti quotidiani, visti con occhi curiosi e attenti oppure riferitigli da altro personale di servizio; sono fatti lontani dai grandi avvenimenti e dall’esercizio ufficiale del potere, se si tolgono i brevi e sommari riporti delle udienze pubbliche, dell’aggiornamento di qualche Grida, degli incontri con i ministri e i rappresentanti della Camera Ducale.

Visti da vicino i Farnese sembrano una ricca e gaudente famiglia, che svolge attività tranquille: caccia, pesca, viaggi in carrozza, intrattenimento di ospiti di alto rango e piacevoli ozi. La familiarità di Bevilacqua con la routine domestica si denota anche dalla rapida descrizione delle malattie e degli acciacchi dei membri della famiglia ducale.

L’autore
Stefano Pronti è laureato in Lettere a Pavia e specializzato in Storia dell’arte a Parma. Dopo un periodo dedicato all’insegnamento, dal 1983 al 1998 è stato direttore dei Musei Civici di Palazzo Farnese di Piacenza, poi direttore del Teatro Municipale e quindi della Biblioteca Comunale Passerini-Landi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ha curato l’allestimento dei Musei Civico e del Risorgimento nel 1988, della Raccolta delle Carrozze e delle Armi Antiche nel 1990; ha realizzato il progetto culturale per l’allestimento della Pinacoteca e dei Fasti Farnesiani nel 1997. Oltre ad argomenti di storia e di arte antica riguardanti soprattutto il ducato farnesiano e borbonico e in particolare Piacenza, si è interessato all'arte contemporanea e a fatti storiche di vivace suggestione, tra cui le vicende piacentine di Giuseppe Verdi, la musica popolare e le tradizioni enograstronomiche locali, con una recente monumentale Storia e cultura del vino.

Libri piacentini

La nostra sezione Cultura, curata dal giornalista Renato Passerini, dedica questo spazio alla segnalazione e recensione di libri piacentini. Ne entrano a far parte le opere che trattano argomenti riguardanti la nostra provincia: geografici, storici, ambientali, economici, urbanistici, folcloristici, ecc.; a queste si aggiungono i libri di autori piacentini, per nascita o per adozione e i cataloghi delle esposizioni allestite sul territorio provinciale

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento