rotate-mobile
Libri piacentini

Opinioni

Libri piacentini

A cura di Renato Passerini

“Pordenone, scalata al cielo”

La nostra sezione Cultura, curata dal giornalista Renato Passerini, dedica questo spazio alla segnalazione e recensione di libri piacentini. Ne entrano a far parte le opere che trattano argomenti riguardanti la nostra provincia: geografici, storici, ambientali, economici, urbanistici, folcloristici, ecc.; a queste si aggiungono i libri e le recensioni di autori piacentini, per nascita o per adozione, e i cataloghi delle esposizioni allestite sul territorio provinciale. Saggi e recensioni di amici del nostro blog

Oggi segnaliamo

Pordenone, scalata al cielo

Racconto – Piacenza 2018

Autore Umberto Fava

Formato cm 11 x 17,

Pagine  108

Costa edizione

Prezzo euro 7

In copertina “Angelo”di Bruno Grassi

Ci sono racconti che meritano di uscire come libri a sé. E’ il caso di questo “libro pollicino” di Umberto Fava, che fantastica sulla “Salita al Pordenone” la cui  storia, in versione ridotta, era stata presentata nell’antico Refettorio di santa Maria di Campagna dalla duttile voce di Nando  Rabaglia: (https://www.ilpiacenza.it/cultura/per-il-pordenone-anche-la-scalata-al-cielo-raccontata-da-fava-con-la-voce-narrante-di-rabaglia.html)

L’agile volumetto racconta della Basilica di  Santa Maria di Campagna, di Pordenone, di Tramello, di santi, diavoli e frati; intervengono  anche  l’Angil dal Dom e altre conoscenze piacentine a dar vita ad una storia dentro “un abito lavorato dalla fantasia” , messo in vetrina dall’iniziativa della Banca di Piacenza,quasi in capo ai numerosi  eventi collaterali alla “Salita al Pordenone” avvenimento di cui, osserva Fava,  si dovrà fare memoria.

Il “volumettino”  ha quasi l'aria, nel suo piccolo, di uno di quei libriccini d'orazioni, con in mano il quale, le vecchine della prima messa si recavano in chiesa. Per fortuna nel Regno di Dio c'è posto per il grande e per il piccolo. Dalla grande volta stellata dell'universo, alla luminosa volta del cielo del Pordenone in Santa Maria di Campagna, alle tavolette degli ex voto alle pagine di questo attraente racconto  che presenta sulla  copertina un bel disegno di Bruno Grassi: due grandi  ali, un angelo con il volto di ragazza piacentina, vestito d’un colore antico dentro un’aura dorata. Un rondone è posato in grembo all'angelo quasi a cercarvi un nido. Potrebbe essere il prologo o l'epilogo del racconto che narra, fantasticando, del "pitor degli stupori" (Pordenone) e che scherza coi santi (Agostino, Raimondo, Franca e Colombano) e lascia stare i fanti.

Questa "l'epigrafe" che apre le cento paginette della narrazione: cento come i gradini per salire al Paradiso del Pordenone, di cui la Banca di Piacenza e il suo presidente onorario Corrado Sforza Fogliani hanno aperto le porte a tutti:

Gallery

“Pordenone, scalata al cielo”

IlPiacenza è in caricamento