Sabato, 16 Ottobre 2021
Libri piacentini

Opinioni

Libri piacentini

A cura di Renato Passerini

"Quando l’amore è più forte dell’odio"

La nostra sezione Cultura, curata dal giornalista Renato Passerini, dedica questo spazio alla segnalazione e recensione di libri piacentini. Ne entrano a far parte le opere che trattano argomenti riguardanti la nostra provincia: geografici, storici, ambientali, economici, urbanistici, folcloristici, ecc.; a queste si aggiungono i libri e le recensioni di autori piacentini, per nascita o per adozione, e i cataloghi delle esposizioni allestite sul territorio provinciale. Saggi e recensioni di amici del nostro blog

Oggi segnaliamo

"Quando l’amore e’ piu’ forte dell’odio"

Autore: Lucia Romiti

Edizioni il Duomo, luglio 2018

Formato cm 15 x 21,5

Pagine 272

Prezzo di copertina euro 20

Edito con il sostegno di Banca di Piacenza, CON.COP.AR e Associazione Nazionale Partigiani Piacenza.

Il libro presentato alla Sala depositanti di Palazzo Galli superaffollata dall’autrice con il vescovo mons. Gianni Ambrosio, l’avv. Corrado Sforza Fogliani e don Davide Maloberti, è la biografia di un sacerdote profondamente umano e vicino alla gente ucciso a 34 anni da un plotone della Guardia nazionale repubblicana; in esecuzione di una condanna emessa al termine di un sommario processo che aveva ratificato una sentenza già decisa e accettata da giudici consenzienti.

Don Giuseppe Boera, classe 1910, era stato nominato nel 1937 parroco nella parrocchia di S. Bartolomeo di Obolo (Gropparello). Durante la Resistenza scelse di essere cappellano partigiano della trentottesima Brigata della Divisione Valdarda, guidata dal comandante Giuseppe Prati e si distinse per la sua umanità e il suo coraggio. Sempre pronto a portare la parola della misericordia sul fronte della guerra civile e soprattutto incapace di distinguere tra amici e nemici: in lui c'era pietà, comprensione e conforto per tutti quelli che combattevano su un fronte o l’altro e per la popolazione pesantemente coinvolta nella guerra.

Fu arrestato nella sua canonica da tre uomini della Guardia nazionale della Repubblica di Salò e sottoposto a un processo arbitrario concluso da una sentenza di condanna a morte. Morì sotto i colpi del plotone di esecuzione il 9 febbraio del 1945, stringendosi al petto il crocifisso e chiedendo perdono per i suoi carnefici.

Il volume contiene i contributi di Ermanno Mariani, Alessandro Pigazzini, Angelo Scottini, Mario Spezia e lo studio “Il processo a carico di don Giuseppe Borea” di Corrado Sforza Fogliani, che analizza con attenzione giuridica processi e capi d'imputazione che portarono alla condanna a morte di Don Borea. Tra le conclusioni: “Il processo a don Borea fu condotto in modo assolutamente irregolare ed a totale detrimento del’accertamento della verità”.

LUCIA ROMITI: laureta in filosofia e redattrice della rivista “Rinnovamento nello Spirito Santo; ha pubblicato numerosi studi e biografie sulle vite di santi e beati oltre che sul vecovo AntonioLanfranchi, sul partigiano Felice Fortunato Ziliani e sul senatore Giovanni Spezia. In questoultimo libro conferma l’abilità ad amalgamare le numerose fonti e a scegliere le parti più incisive e importanti senza però trascurare elementi utili alla ricostruzione imparziale degli eventi, proponendo alla fine un lavoro lungo e appassionante.

Gallery

"Quando l’amore è più forte dell’odio"

IlPiacenza è in caricamento