rotate-mobile
Libri piacentini

Opinioni

Libri piacentini

A cura di Renato Passerini

"Voglio vivere-storie di donne e uomini che combattono il cancro"

La nostra sezione Cultura, curata dal giornalista Renato Passerini, dedica questo spazio alla segnalazione e recensione di libri piacentini. Ne entrano a far parte le opere che trattano argomenti riguardanti la nostra provincia: geografici, storici, ambientali, economici, urbanistici, folcloristici, ecc.; a queste si aggiungono i libri di autori piacentini, per nascita o per adozione e i cataloghi delle esposizioni allestite sul territorio provinciale. Saggi e recensioni di amici del nostro “blog”

Oggi segnaliamo

Voglio vivere - storie di donne e uomini che combattono il cancro.

A cura di Luigi Cavanna e Mauro Molinaroli

Editore: Scritture

Pagine 104

Giugno 2017

Prezzo euro 16

Il ricavato delle vendite è devoluto alla ricerca oncologica

Difficile pensare di trovare ascoltatori la sera della vigilia di Ferragosto alla presentazione di un libro in una località di villeggiatura dove le opportunità di intrattenimento soft, di certo non mancano. Ferriere ha invece risposto con una buona partecipazione all’incontro introdotto dal sindaco Giovanni Malchiodi volto a diffondere la conoscenza del libro curato dal dottor Luigi Cavanna, oncologo ed ematologo con idoneità nazionale di primario in Ematologia, Medicina interna, Oncologia e da Mauro Molinaroli giornalista, responsabile dell'Ufficio Stampa del Comune di Piacenza e autore di numerosi volumi sulla storia e il costume della città.

Abbiamo dedicato questo libro, hanno detto gli autori nella sala consiliare, “alle persone che ogni giorno trovano la forza di venire in ospedale per ricevere le cure oncologiche. A quelle che hanno smesso le cure e sono guarite. A quelle che hanno smesso le cure e sono diventate degli angeli”. Il libro dà speranze e al tempo stesso rileva tutta la gravità della malattia e delle sue conseguenze; evidenzia come sia cambiato il modo in cui le persone colpite affrontano il cancro che per molte forme sta diventando una malattia cronica e porta migliaia di ex pazienti a rivendicare il diritto a una vita normale lasciandosi cosi alle spalle vecchi stereotipi legati al "male incurabile", al "brutto male".

Le persone intervistate raccontano le loro storie, offrono le loro testimonianze dopo avere sofferto il dramma di questa terribile malattia senza la paura di parlarne e di raccontare la loro esperienza. Ogni narrazione insegna che nel lieto fine bisogna credere, sempre. Sono storie viste e ascoltate da vicino, donne e uomini che hanno temuto di perdere e invece hanno vinto grazie alla tenacia, al coraggio, all'intelligenza che l'essere umano riesce ad esprimere nelle condizioni più avverse purché possa intravedere che non è lasciato solo, che qualcuno combatte con lei/lui:  un gruppo di professionisti spinti ed animati da un obiettivo comune: rimandare indietro la malattia e soprattutto non lasciare mai solo chi è stato colpito cercando di applicare tutto ciò che la scienza rende disponibile in quel momento. Attraverso la ricerca trovare il nuovo che non è ancora disponibile, ma nel protocollo di ricerca lo può diventare nell'immediato. Serve il medico, la psicologa amica, le infermiere che sono anch'esse un prezioso e imprescindibile aiuto; perché come per le calamità naturali, anche per guarire il tumore serve una "squadra" che faccia quadrato intorno ai pazienti, ai loro parenti aiutandoli a uscire dal buio. Molti malati di cancro non riescono purtroppo a guarire ed è ben noto che la malattia cancro è in aumento, tuttavia “Ci si ammala di più di cancro, ma si muore di meno".

La prima parte del libro descrive le esperienze di persone che hanno combattuto il cancro con l'aiuto delle terapie, il rapporto con i congiunti, le ansie, il dolore e l’apprensione per i figli e per i familiari. La seconda è incentrata sul ruolo del Reparto di oncologia di Piacenza e dei day hospital di Bobbio, Castelsangiovanni e Fiorenzuola che fanno parte della rete oncologica provinciale, da poco ampliata con le cure oncologiche nella Casa della salute di Bettola.

"Voglio vivere-storie di donne e uomini che combattono il cancro"

IlPiacenza è in caricamento