rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Piacenza, foto d’autore

Opinioni

Piacenza, foto d’autore

A cura di Alessandro Bersani

Nel 1987 il giallo della casa di via Sopramuro animò il dibattito

A proposito di inserimenti di architettura in centro storico e polemiche annesse, tra i diversi esempi presenti a Piacenza, ne abbiamo uno che a suo tempo scatenò reazioni molto vivaci

A proposito di inserimenti di architettura in centro storico e polemiche annesse, tra i diversi esempi presenti a Piacenza, ne abbiamo uno che a suo tempo scatenò reazioni molto vivaci: la cosìddetta “Casa Gialla” di via Sopramuro.

In pieno centro storico, l'edificio si distingue per una griglia di alette frangisole che ne caratterizza la facciata.

Ciò che fece scalpore fu sia la sua forma da architettura di avanguardia, ma ancor più il vivido colore giallo che dominava l’edificio.

Con il passare del tempo le polemiche si sono spente e i piacentini si sono abituati alla presenza di questo palazzo nella via che collega la Piazza dei Cavalli a via Chiapponi.

Oggi quel colore è piuttosto sbiadito e passa quasi inosservato, come si può vedere dalla foto d’autore di questa settimana ma, come disse l’architetto Sergio Signorini in un suo bellissimo testo dedicato a quell’edificio: “Se è vero, come alcuni storici hanno documentato, che Maria Luigia d’Austria aveva una predilezione per il giallo, colore che per lei, inabituata alle nebbie padane, rallegrava l’ambiente negli uggiosi e bigi inverni locali, oggi la regale signora si fermerebbe estasiata davanti al giallo caldo ed esplosivo di via Sopramuro”.

Casa gialla via Sopramuro-2

E-mail: news@alessandrobersani.com

Nel 1987 il giallo della casa di via Sopramuro animò il dibattito

IlPiacenza è in caricamento