rotate-mobile
Piacenza, foto d’autore

Opinioni

Piacenza, foto d’autore

A cura di Alessandro Bersani

Quando l’arte classica condivide l’opera informale

Anni fa all’ingresso del museo d’arte moderna Ricci Oddi comparve come d’incanto questo “Don Chisciotte” in bronzo dello scultore Giorgio Groppi

Il 15 agosto di tanti anni fa all’ingresso del museo d’arte moderna Ricci Oddi comparve come d’incanto questo “Don Chisciotte” in bronzo dello scultore Giorgio Groppi. Si trattò di un blitz voluto dall’allora direttore della galleria, il professor Ferdinando Arisi, che pur essendo più legato all’arte figurativa classica comprendeva che si trattava di un’opera, per quanto informale, dotata di una forza espressiva tale da giustificare la sua collocazione all’entrata dello splendido complesso architettonico ideato dall’architetto Giulio Ulisse Arata per ospitare la collezione (di rilevanza europea) donata alla nostra città dal mecenate di origini nobili Giuseppe Ricci Oddi. Marino Marini sarebbe certamente orgoglioso del livello raggiunto da uno dei suoi migliori allievi di scultura all’accademia di Brera.

e-mail: news@alessandrobersani.com

Don Chisciotte Ricci Oddi (foto Bersani)-2

Quando l’arte classica condivide l’opera informale

IlPiacenza è in caricamento