Lunedì, 21 Giugno 2021
Piacenza, foto d’autore

Opinioni

Piacenza, foto d’autore

A cura di Alessandro Bersani

Uno scrigno d’arte da percepire dal vivo

Sono pochi, pochissimi, i piacentini che hanno visitato la cripta e la Basilica San Savino che si affaccia sul Giardino Merluzzo, dalle parti di via Roma

Sono pochi, pochissimi, i piacentini che hanno visitato la cripta e la Basilica San Savino che si affaccia sul Giardino Merluzzo, dalle parti di via Roma. Questa mia foto, lo dico subito, si propone di indurli a scoprirla.

Questa cripta infatti è un gioiello, anzi uno scrigno. Di muratura, di marmi discreti e di luce soffusa. E’ una costruzione ma sembra un sogno. E’ leggera, aerea, intrigante e anche sospesa, nonostante sia sotto il livello del suolo. E’ un luogo religioso. Anzi, che dico, è spirituale. Parla all’animo di chi la vede, più che ai suoi occhi. Suggerisce un mondo diverso da quello di ogni altro giorno. Un mondo soffice, etereo, privo di asprezze, di competizione esagitata, di invidia e di voracità.

Ancor più che alla preghiera, questo ambiente suggerisce la pace. Con sé stessi, prima che con gli altri. La voglia di pregare, semmai, viene dopo, quando il visitatore (e qui è facile che capiti) è riuscito a fare spazio dentro di sé. Aprendosi al sublime che è dentro il cuore di tutti, quando lo si può ascoltare. Guardate con intensità questa immagine e vi sentirete subito più sciolti, più liberi, più appagati, più buoni. E se vi capitano queste sensazioni, andate a vedere questa cripta. In  questa mia foto, ho messo il meglio per farvela apprezzare.

Ma comunque, dal vivo, è un’altra cosa. Mi raccomando, quindi, andateci. Nel vostro interesse.

e-mail: news@alessandrobersani.com

Si parla di

Uno scrigno d’arte da percepire dal vivo

IlPiacenza è in caricamento