Lunedì, 21 Giugno 2021
Salute e medicina on line

Opinioni

Salute e medicina on line

A cura di dottoressa Rosanna Cesena

Covid-19 in Iraq, la variante inglese colpisce soprattutto i bambini

In due settimane quasi 2mila piccoli pazienti positivi ed anche decessi

A metà febbraio, Il Ministero della Salute iracheno aveva isolato la nuova variante inglese di Coronavirus, ora in crescita costante. Decine di ricoveri al giorno nelle Pediatrie; in due settimane, circa 2mila piccoli pazienti positivi e anche decessi. Questa variante ha una diffusione molto più veloce e risulta essere aggressiva anche rispetto ai minori, ha denunciato Save The Children.

Stando ai dati dell'OMS, analizzati dalla Organizzazione STC, il numero dei pazienti sotto i 10 anni a cui è stata diagnosticata la malattia è passato dagli 11.699 casi dell'11 marzo ai 13.546 del 24 marzo, con un aumento del 15,7% in sole due settimane.

All'inizio di febbraio, il Ministro della Salute aveva affermato che "le varianti determinavano il 50% dei casi di Covid - 19 e i medici riferiscono di un aumento dei bambini ricoverati per Coronavirus". Il Responsabile della Sanità della provincia di Suleymania ha dichiarato che su 50 ricoveri giornalieri in Pediatria, circa 15 sono dovuti alla Covid-19. In genere, i casi sono curabili, ma le Autorità temono che questi ricoveri siano solo una parte, poiché molti bambini non vengono portati in Ospedale o i casi vengono diagnosticati in cliniche e farmacie, senza che avvenga una registrazione ufficiale. "Temiamo che molti minori possano contrarre il virus senza avere accesso ai test diagnostici o isolamento, con il rischio di diffusione ai familiari più anziani - ha dichiarato il dottor Taha Abdulmawjoud di Ninawa - che lavora con Save The Children.

Il Ministero della Salute iracheno ha affermato che " il virus si sta diffondendo rapidamente nei villaggi e nelle città ed in alcuni casi ha infettato intere famiglie. Il tasso di infezione è aumentato del 110% nelle ultime due settimane di febbraio, rispetto alla prima metà del mese".

L'Organizzazione, chiede al Ministero sostegno urgente per aumentare l'accesso ai dispositivi di protezione individuale, fornire kit di disinfezione e igiene al personale delle scuole ed agli operatori sanitari (e per questi, la priorità vaccinale), di imporre regole di allontanamento sociale e l'uso della mascherina.

Si parla di

Covid-19 in Iraq, la variante inglese colpisce soprattutto i bambini

IlPiacenza è in caricamento