Mercoledì, 22 Settembre 2021
Salute e medicina on line

Opinioni

Salute e medicina on line

A cura di dottoressa Rosanna Cesena

Il 14 giugno la Giornata mondiale del donatore di sangue

L’Organizzazione Mondiale della Sanità, quest’anno, ha scelto l’Italia per ospitare il “World Blood Donor Day Global Event”: Roma il 14 e 15 Giugno, presso l’Auditorium Parco della Musica.  L’evento è in streaming e su iniziativa del Ministero della Salute, del Centro Nazionale Sangue, delle principali Associazioni di donatori di sangue (AVIS, CRI, FIDAS, FIODS e FRATRES) e con la collaborazione della Associazione DiCultHer. Si tratta di un hackathon mirato a sensibilizzare i giovani dai 18 ai 45 anni alla cultura del dono. L’evento è finalizzato allo sviluppo di progetti digitali e si attua su cinque sfide: social media journalism, campagna di comunicazione, App/WebApp, videogioco/fumetto e performance musicale on line. Lo slogan del WBDD 2021: “Give blood and keep the world beating”(Dona il sangue e fai battere il mondo), declama il contributo che i donatori offrono per salvare vite umane e migliorare la salute di altre persone.

L’evento globale ospita tante voci ed esperienze e per condividere il quotidiano del nostro sistema sangue che si basa sui principi di una donazione: volontaria, periodica, anonima e non remunerata. E’ il primo evento legato al World Blood Donor Day dall’inizio della emergenza Covid e sarà il giusto momento per rendere omaggio a chi ha continuato a donare il sangue ed il plasma nel momento più difficile, quando i giorni erano dominati dalla paura e dalla incertezza. Si desidera rivolgere particolare attenzione alle giovani generazioni e al loro ruolo di guida. I giovani possono contribuire ad un forte cambiamento culturale verso la consapevolezza del valore del dono e della sua gratuità che va inteso come elargizione disinteressata e come adesione ai forti ideali di vita ad esso correlati: la solidarietà, il volontariato, la tutela della salute e l’universalità delle cure.

La Giornata Mondiale del Donatore di Sangue è stata istituita nel 2005 dalla Organizzazione Mondiale della Sanità e si celebra in tutto il mondo il 14 Giugno, giorno di nascita di Karl Landsteiner (anno 1868), medico austriaco scopritore dei gruppi sanguigni del sistema AB0 ed il fattore Rh. Considerato il padre della Medicina Trasfusionale, nel 1930 ricevette il Premio Nobel, per le sue fondamentali scoperte scientifiche.

La Giornata, offre l’opportunità di sensibilizzare i Governi e le Autorità sanitarie e rappresenta un’occasione di riflessione su tutto ciò che riguarda la donazione di sangue ed emocomponenti e a potenziare la rete che garantisce le donazioni necessarie, rispettando criteri di qualità e sicurezza del sistema. Negli ultimi anni, la Giornata Mondiale del donatore si è tenuta in: Corea del Sud (2012), Francia (2013), Sri Lanka (2014), Cina (2015), Paesi Bassi (2016), Vietnam (2017), Grecia (2018), Ruanda (2019).

Si parla di

Il 14 giugno la Giornata mondiale del donatore di sangue

IlPiacenza è in caricamento