rotate-mobile
Salute e medicina on line

Salute e medicina on line

A cura di dottoressa Rosanna Cesena

Il 14 giugno ricorre la ventesima Giornata Mondiale del Donatore

Avis Nazionale e Centro Nazionale Sangue: importante incrementare il numero di donatori giovani, soprattutto nella fascia di età tra i 18 e 25 anni

World Blood Donor Day 2024: “Lascia che la solidarietà entri in circolo: dona il sangue, dona il plasma” (Let solidarity flow: give blood, give plasma) è il tema della ventesima Giornata Mondiale che ricorre il 14 Giugno e vuole essere l’opportunità di ringraziare i donatori: “20 years of celebrating giving, thank you blood donors!”

La campagna di sensibilizzazione è stata istituita nel 2004 dalla Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), per ricordare il giorno di nascita del medico e biologo austriaco Karl Landsteiner, scopritore dei principali gruppi sanguigni: Sistema AB0 e Fattore Rh.

Il messaggio solidale vuole promuovere l’invito a fare sempre di più per raggiungere l’obiettivo della autosufficienza di farmaci plasmaderivati, coinvolgendo principalmente le nuove generazioni, poiché l’Italia non è ancora indipendente sul mercato di questi preziosi medicinali “salvavita”.

Avis Nazionale informa che - le donazioni di sangue e plasma, nel 2023 sono state complessivamente 1.992.590, pari ad un incremento di due punti percentuali rispetto all’anno precedente e i Soci iscritti hanno raggiunto quota 1.294.822, +0,5%. Sono stati raccolti 880.193 Kg di plasma, il 4% in più del 2022, che vengono utilizzati dalla industria farmaceutica per la produzione di medicinali plasmaderivati (Immunoglobuline, Albumina e Fattori della coagulazione), impiegati nella cura di diverse patologie: emofilia, malattie epatiche, ustioni, trapianti, immunodeficienze primitive e acquisite.

“L’Italia è autosufficiente nella raccolta di globuli rossi per uso ospedaliero, ma deve importare dall’estero circa il 20% dei medicinali plasmaderivati - e per raggiungere l’obiettivo  di autosufficienza è importante incrementare il numero di donatori giovani, soprattutto nella fascia di età tra i 18 e i 25 anni”- ha  spiegato il dottor Gianpietro Briola, Presidente di Avis Nazionale.

L’autosufficienza del sangue in Italia c’è - ha precisato il dottor Vincenzo De Angelis, Direttore del Centro Nazionale Sangue (CNS) – ma va mantenuta con nuovi donatori. Per il plasma, l’autosufficienza è ancora lontana a causa della forte richiesta di medicinali plasmaderivati, in particolare Immunoglobuline.

Raggiungere l’autosufficienza, anche per la raccolta del plasma, resta un obiettivo strategico fondamentale per il Sistema Sanitario Nazionale, sia perché acquisire medicinali plasmaderivati sul mercato internazionale comporta costi elevati, che per la difficoltà di reperirli”.

Programma per l’autosufficienza del sangue e dei suoi prodotti - 2024

Il documento individua consumi storici, fabbisogni e livelli di produzione necessari e definisce le linee di indirizzo per il monitoraggio della autosufficienza, per la compensazione interregionale e il miglioramento di qualità, appropriatezza e sostenibilità del sistema.

I dati raccolti nel 2023 e le previsioni per l’anno 2024, mostrano che la programmazione annuale per l’autosufficienza nazionale e regionale del sangue e dei suoi prodotti è complessivamente in grado di garantire il sistematico equilibrio quanti-qualitativo, sostanzialmente adeguato fra produzione e fabbisogni di emocomponenti labili di uso trasfusionale (globuli rossi, piastrine, plasma).

A livello regionale lo stato dell’arte è diversificato. Le carenze sono ormai consolidate nel Lazio, Sardegna e in misura minore in Sicilia. Le Regioni che hanno programmato di compensare quelle carenti sono: Lombardia, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Trento, Veneto, Emilia Romagna, Bolzano, Valle d’Aosta e ST Forze armate.

Importanti iniziative collegate alla Giornata

Nell’ambito delle iniziative collegate alla Giornata, giovedì 13 Giugno, a Roma, in Senato, si terrà il Convegno “Sangue e plasma: meravigliose risorse a disposizione di tutti” - un evento a cui prenderanno parte rappresentanti di Associazioni e di Istituzioni sanitarie e politiche.

Sempre a Roma, dall’11 al 13 Giugno è in programma la raccolta sangue dei Parlamentari. Una autoemoteca di Avis stazionerà presso la Camera dei Deputati, dove, i componenti dell’Intergruppo parlamentare dei donatori potranno effettuare la donazione, per ribadire la vicinanza e la partecipazione delle Istituzioni nel sostenere il “dono del sangue”.

Il 14 giugno ricorre la ventesima Giornata Mondiale del Donatore

IlPiacenza è in caricamento