Salute e medicina on line

Opinioni

Salute e medicina on line

A cura di dottoressa Rosanna Cesena

L'Oms chiede formalmente di astenersi dalle manipolazioni genetiche sugli embrioni

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ha chiesto formalmente in una nota, alle Autorità che in tutto il mondo regolamentano le tecniche di ricerca sugli embrioni, di astenersi dall'approvare progetti relativi  alla linea germinale umana, cioè alla manipolazione del DNA. L'OMS aveva già espresso preoccupazioni nel  marzo scorso, quando il Comitato  Consultivo era stato chiamato ad esprimersi  sulla nascita delle due gemelline cinesi, geneticamente modificate. La richiesta è stata ufficializzata nella recente riunione di esperti, che si è tenuta a Ginevra, in cui si sono esaminati gli aspetti etici  e scientifici dell'editing genetico umano.

Il Direttore Generale dell'OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus, sottolinea che: "L'alterazione del genoma  della linea germinale,  pone sfide etiche  e tecniche uniche e senza precedenti. Per questo motivo, ho accettato le raccomandazioni intermedie del Comitato di esperti,  secondo il quale,  le Autorità di regolamentazione  di tutti i Paesi,  non devono  consentire ulteriori procedure,  fino a quando le sue implicazioni  non saranno  adeguatamente  approfondite".

La cautela è d'obbligo. Non si conoscono ancora gli effetti delle alterazioni genetiche sulla salute dei bambini nati dopo manipolazione del DNA.

La notizia diffusa nel novembre scorso, dallo scienziato cinese He Jiankui, ricercatore della Southern  University of Science and Tecnology of China  a Shenzhen che aveva impiantato  in una donna  embrioni modificati  per disattivare il gene  che permette all'HIV  di infettare  le cellule, aveva scosso  fortemente  la comunità  scientifica internazionale, per i suoi esiti incerti e  lo stesso scienziato  venne  sottoposto a misure restrittive.

Gli esperti concordano sul fatto che qualsiasi intervento sul DNA, benché mirato  a modificare  determinate proteine, abbia, a lungo termine,  effetti del tutto imprevedibili, non esclusi  deficit cognitivi di vario tipo  o, addirittura,  una riduzione generale delle aspettative di vita. Margaret  Hamburg responsabile della commissione dell'OMS  per la salute, sui limiti delle modificazioni genetiche, ha sottolineato  l'ipotesi di istituire un registro  degli esperimenti in corso, ma anche di considerare i rapporti  finanziari. L'aspetto economico legato all'editing umano non è infatti  secondario  rispetto a quello medico ed etico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

L'Oms chiede formalmente di astenersi dalle manipolazioni genetiche sugli embrioni

IlPiacenza è in caricamento