rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Salute e medicina on line

Salute e medicina on line

A cura di dottoressa Rosanna Cesena

Oncologia di precisione: un approccio innovativo più preciso nella cura dei tumori

OncoPrecision è il nuovo portale che promuove le potenzialità della oncologia mutazionale, un approccio innovativo al trattamento dei tumori, più preciso, personalizzato ed efficace.

La definizione di oncologia di precisione si riferisce ad una modalità terapeutica basata sull’impiego di farmaci in grado di agire in maniera selettiva sui tumori che presentano specifiche caratteristiche molecolari. Le metodiche di sequenziamento genico, esteso ad un numero crescente di farmaci a bersaglio molecolare, stanno cambiando le prospettive di cura di molti pazienti.

La medicina di precisione, considera una serie di fattori, tra cui: la predisposizione genetica, l’esposizione a fattori di rischio ambientali, biomarcatori specifici e le caratteristiche molecolari delle malattie, per consentire una diagnosi accurata e una terapia mirata. Si avvale di tecnologie avanzate, come il sequenziamento del DNA, gli algoritmi di intelligenza artificiale e l’analisi per identificare patterns e correlazioni tra dati clinici e molecolari.

Questa evoluzione è avvenuta grazie a studi continui ed al perfezionamento delle tecnologie utilizzate per l’analisi del DNA delle cellule tumorali (NGS, Next Generation Sequencing) che sono in grado di identificare le mutazioni genetiche specifiche che guidano la crescita dei tumori. Un aspetto importante della medicina di precisione è rappresentato dalla medicina predittiva che utilizza l’analisi delle caratteristiche genetiche per valutare il rischio individuale di sviluppare un tumore.

Il Report AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica), registra che i tumori in Italia, nel 2023, sono aumentati del 5% rispetto al 2020, con una incidenza maggiore per il cancro della mammella e del colon-retto. Le previsioni confermano un trend in salita, dovuto ad una minore sensibilizzazione della prevenzione legata agli stili di vita e ad una ridotta adesione agli screening.

Il portale OncoPrecision è di riferimento per la promozione e divulgazione della Oncologia di precisione che consente ai pazienti ed ai professionisti del settore oncologico di agire prima e in tempi più rapidi nella lotta contro i tumori.

OncoPrecision si pone come obiettivo di prestare sempre più attenzione alle potenzialità della oncologia mutazionale, un approccio al trattamento della malattia personalizzato, rispetto al tradizionale “one fits all” ( uno adatto a tutti), perché basato sullo studio della mappatura genetica di ciascun paziente e consente di individuare eventuali mutazioni o varianti, alla base dello sviluppo e della ereditarietà dei tumori. Un ruolo fondamentale in questo percorso è svolto dal genetista, poiché ogni neoplasia ha una base genetica e conoscere una possibile  predisposizione attraverso test genetico-molecolari, eseguiti su prelievo di sangue, consente di aumentare l’efficacia della prevenzione. E’ fondamentale - precisano gli esperti - qualora la persona decida di sottoporsi ad un test genetico di affidarsi sempre ad un esperto, anche per l’interpretazione del risultato, non semplice da spiegare.

Tra le varianti genetiche più diffuse, quelle sui geni BRCA1 e BRCA2, per il tumore alla mammella e all’ovaio e i geni responsabili della sindrome di Lynch che può causare fino al 70% la possibilità di sviluppare una neoplasia alle ovaie, all’endometrio, al pancreas ed al colon. La stima è di una persona ogni 300.

Il professor Sergio Del Bianco - Oncologo medico e Direttore Scientifico di OncoPrecision - ha spiegato che: “Non sempre l’unica soluzione è la chirurgia preventiva, esistono diverse possibilità, non cruente, di abbattere il rischio di malattia mediante interventi di prevenzione primaria su stili di vita, alimentazione o farmaci.

La vera prevenzione inizia quando il tumore non si è ancora sviluppato. La genetica si sta rivelando indispensabile nella prevenzione oncologica ed è sempre più evidente che un metodo uguale per tutte le persone, non sia sempre funzionale, perché ogni neoplasia e ogni persona sono uniche. Ogni gene è diverso, alcuni hanno impatto in età adulta, altri vanno gestiti già durante l’infanzia. Ritengo quindi, preziosa ed auspicabile una sempre maggiore collaborazione tra oncologo e genetista, in tutto il percorso di prevenzione e cura”.

Oncologia di precisione: un approccio innovativo più preciso nella cura dei tumori

IlPiacenza è in caricamento