rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Let's go shopping

Opinioni

Let's go shopping

A cura di Nadia Crystall Personal Shopper & Style Consultant

Un rientro organizzato

Rientriamo al lavoro dopo un periodo di ferie, dopo un viaggio e riprendiamo a vivere le nostre giornate di sempre. Ma il più delle volte facciamo fatica a riorganizzare le idee, i tempi, lo spazio a nostra disposizione per riprendere i ritmi quotidiani e ripartire con un nuovo sprint. Dobbiamo impedire che il relax psicofisico a cui ci siamo abbandonati durante questo stacco sia rapidamente sorpassato e quindi dimenticato! Ma come?

Rientriamo al lavoro dopo un periodo di ferie, dopo un viaggio e riprendiamo a vivere le nostre giornate di sempre. Ma il più delle volte facciamo fatica a riorganizzare le idee, i tempi, lo spazio a nostra disposizione per riprendere i ritmi quotidiani e ripartire con un nuovo sprint.

Dobbiamo impedire che il relax psicofisico a cui ci siamo abbandonati durante questo stacco sia rapidamente sorpassato e quindi dimenticato! Ma come?

Voglio raccontarti la mia esperienza e di come la mia fine estate ha contribuito a farmi ripartire alla grande.

Complice di tutto  un cambio di direzione nel campo professionale, la scelta di un nuovo e stimolante percorso nel mondo del  fashion system, la scelta di un brand che più mi rappresenta, e di conseguenza una decina di giorni di riposo forzato (ma anche voluto) come sparti acque tra il vecchio e il nuovo per poi iniziare una nuova avventura.

L’hashtag delle mie ferie : #restyling. E così ho fatto da consulente  a me stessa.

Ho iniziato con la rivalutazione degli spazi del mio guardaroba; pochi accorgimenti per una miglior visibilità dei capi e degli accessori che si traduce in una migliore funzionalità a livello pratico… ma non solo.  L’aspetto terapeutico, insito in un’attività come la riorganizzazione dell’armadio, nel mio caso riguarda la consapevolezza del mio stile e della mia immagine proiettata nella mia nuova realtà professionale. Ma nel tuo potrebbe voler dire che se tutto è in ordine e segue una sua logica anche i tuoi gesti quotidiani si semplificano e si traducono in relax mentale post ferie. Quanto ti sentiresti felice nell’avere l’angolo della casa più amato da noi donne, il nostro tesoro, sempre sotto controllo?

Se ti sembra difficile iniziare in modo costruttivo un restyling del tuo armadio, puoi rileggerti i miei suggerimenti per avere un guardaroba di successo.

Ma non è tutto. Successivamente mi sono concentrata sul mio angolo make-up che è parte integrante di me, è mio fedele compagno di “charme” ogni mattina prima di uscire di casa, è quello che mi fa guardare allo specchio per ultimo e mi fa dire “ok sono a posto posso andare”.  

L’angolo dei nostri trucchi deve essere il più funzionale possibile sia per un trucco express sia per una sessione di make up più impegnativa dal punto di vista delle lancette dell’orologio. Ho scelto di suddividere i prodotti  per zone viso interessate. Mi spiego meglio.

Foto 2 angolo make up-2Nella foto puoi individuare sulla sinistra un contenitore in plastica acrilica trasparente (io ho scelto l’organizer Godmorgon di Ikea) che contiene in una sezione i prodotti necessari per la base: primer, fondotinta, correttori, ciprie e fard e in un’altra sezione le palettes di ombretti. Ben in vista ho collocato i miei adorati pennelli, in questo modo è comodissimo scegliere quelli che mi servono.  Poi ho utilizzato dei contenitori cilindrici per le matite occhi e i mascara, le matite labbra, i gloss e i rossetti. 

Nel mio angolo beauty ho diviso anche i prodotti per il viso di uso quotidiano come struccante, latte detergente, tonico, creme varie, dischetti di cotone, mentre una sezione a parte racchiude tutti i prodotti per la manicure e la pedicure. Gli smalti, invece, sono in una scatola a parte e sono riposti in un cassetto.

Adesso posso dire che amo tantissimo la mia postazione make-up, è diventata un complemento di arredo del bagno, e questo mi impone di essere sempre ordinata nel suo utilizzo. Spero di averti dato qualche suggerimento utile per riordinare la tua se non lo hai già fatto. Via libera quindi a scatole o contenitori con vari scomparti che permettano una buona visibilità e un comodo utilizzo dei prodotti.

Ultimissima cosa che ho fatto è stato mettere in ordine i miei orecchini utilizzando supporti in plexiglass trasparente… earrings a vista! Luce, colore e comodità.Foto 3 orecchini-2

Ma ora ne ho tre paia in più e dove li metto??? Semplice… ne scarto tre paia che non metto più!

Leggendo la mia esperienza di restyling post ferie e prendendo spunto per sperimentare un tuo metodo, ti accorgerai di come tutto ciò si ripercuoterà positivamente nell’organizzazione della tua vita.

E tu hai vissuto un rientro organizzato come me? Condividi la tua esperienza lasciando un commento a questo articolo.

Si parla di

Un rientro organizzato

IlPiacenza è in caricamento