Esse come sicurezza

Esse come sicurezza

Criticare il sindacato genericamente vuol dire attaccare il lavoratore in modo populistico e poco serio

(Foto Ansa)

Le dichiarazioni generiche di Di Maio offendono i lavoratori onesti e offendono i veri sindacalisti. Se Di Maio voleva fare una critica sul sindacato, era meglio farla su certi sindacalisti che - grazie alla compiacenza dirigenziale e politica, soprattutto quelli politicamente schierati senza vergogna - abbiamo visto fare salti di qualità con piazzamenti al sole e carriere da superman alla velocità della luce. Criticare il sindacato genericamente, vuol dire criticare il lavoratore in modo populistico e poco serio. 

Ma in tutto questo, ed è questa la verità scomoda, spesso la colpa non è solo politica, dirigenziale e sindacale, ma anche di certi lavoratori fannulloni che ho sempre invitato ad iscriversi ad altri sindacati: pretendono  dal sindacalista che cammini sulle acque come Gesù per interessi non supportati dalle norme contrattuali. Pertanto non è sindacato e tutto ciò che rappresenta che è sbagliato, ma è l’uso distorto che se ne fa, con la complicità politica e dirigenziale, le quali consentono ad esempio che taluni sindacalisti - meglio forse in questo caso definirli burattini – per pochi denari, come giuda, occupino posti di prestigio e di potere, e che consente loro di sentirsi tristemente appagati e servi del potere stesso. 

Vero, queste cose succedono, ma il sindacato è altro: il sindacato è difesa del diritto, difesa del lavoratore. Il vero problema è che fare tutto ciò, grazie alla politica fallimentare di questo Paese, diventa sempre più difficile e, ve lo posso assicurare per esperienza personale, anche pericoloso per se stessi e la serenità famigliare. Tanto che spesso mi chiedo se ne valga la pena o se sarebbe meglio partecipare a certe cene o rinfreschi, oppure stare seduti nei primi posti di una festa della Polizia, prendersi a braccetto con l’amministrazione e vedersi attribuire punteggi valutativi elevati e premi utili alla carriera, a discapito di chi sputa sangue in mezzo alla strada in una volante con mezzi a volte non adatti.  

Ogni volta che mi chiedo ciò, la risposta è sempre la stessa: ne vale la pena, anche se mi dispiace per chi mi sta vicino, come la mia famiglia che mi sostiene. Per questo cercare di affondare il sindacato in genere è offensivo, perché si va a colpire chi davvero ci mette anima e corpo a difesa del diritto. 

Pertanto Di Maio, prima di attaccare il sindacato, attacchi la politica e la dirigenza di questo Paese del balocchi, che con il suo modo di fare aiuta e sostiene il sindacalista “corrotto” e opportunista. Il sindacato va difeso, perché senza questo gli abusi e soprusi già esistenti sarebbero all’ordine del giorno, e il sistema per difendere ciò è il rispetto delle regole, delle norme e delle leggi che regolano, in modo trasparente, l’attività lavorativa, la giusta retribuzione e la vera meritocrazia tanto acclamata e che spesso va a farsi friggere in olio di bassa qualità extraeuropeo.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Posso assicurare sulla mia pelle e per esperienza di altri sindacalisti, tantissimi,  che quando si va contro questo potere politico dirigenziale c’è un costo da pagare, perché a mio parere ad una certa politica e a una certa dirigenza il sindacalista adulatore e opportunista fa comodo. Quindi si cambi, ma prima la politica e la classe dirigenziale fallita che è il prodotto della politica stessa.

Esse come sicurezza

La sicurezza, i problemi e le questioni legate al ruolo che oggi la Polizia di Stato riveste nel nostro territorio e in tutto il Paese, commentate e approfondite dal Siap di Piacenza. Interviene direttamente Sandro Chiaravalloti, segretario provinciale e regionale, e membro del direttivo nazionale

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento