rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Esse come sicurezza

Esse come sicurezza

A cura di Siap (Sindacato italiano appartenenti polizia) di Piacenza

In arrivo cinque nuovi agenti alla questura di Piacenza

Grande risultato targato Siap oggi a Piacenza: con una direttiva a firma del Questore di Piacenza, dal primo settembre 2014 finalmente si ripristina un sistema organizzativo delle volanti come da direttive imposte dal capo della Polizia, e che prevede una organizzazione lavorativa tesa a non distogliere il personale delle volanti dal loro compito primario del controllo del territorio

Grande risultato targato Siap oggi a Piacenza: con una direttiva a firma del Questore di Piacenza, dal primo settembre 2014 finalmente si ripristina un sistema organizzativo delle volanti come da direttive imposte dal capo della Polizia, e che prevede una organizzazione lavorativa tesa a non distogliere il personale delle volanti dal loro compito primario del controllo del territorio affinché il personale operante sia sempre più specializzato in un settore delicato: che, come una punta di un diamante, con tutto il rispetto di tutto il sistema organizzativo, è quello che in prima linea opera per la sicurezza dei cittadini sempre più esigenti e attenti alla sicurezza. Un sistema che sicuramente darà nuovo slancio e nuove motivazioni al personale chiamato ad anticipare le richieste dei cittadini.

Una richiesta del Siap fatta da sempre con forza e che oggi, grazie alle nostre rivendicazioni e all’intervento della segreteria nazionale, finalmente si ottiene. Un sistema che cambia e che a nostro modesto avviso potrà ridare serenità agli operatori di polizia in quanto il rispetto delle regole per noi vuol dire rispettare i diritti di chi è chiamato a difendere i diritti degli altri con professionalità e dedizione.

Da fonti interne pare apprendere che presso la Questura di Piacenza, alla fine del prossimo corso allievi agenti, potrebbero arrivare cinque nuovi agenti che, se si dovessero sommare ad eventuali rinforzi dovuti a colleghi già in servizio in altre città che hanno richiesto Piacenza, insieme alla rivisitazione del piano del controllo del territorio che tenga conto dei numeri reali e che diventi davvero controllo e non più occupazione e competizione tra forze di polizia, attraverso anche un vero coordinamento, credo e spero che qualcosa di buono si possa davvero fare. 

Per questo da oggi, affinchè certe scelte, che come noto abbiamo sempre criticato duramente, possano essere davvero debellate, porremo la nostra attenzione verso il Prefetto affinché si possa sensibilizzare un discussione serena su un nuovo piano del controllo del territorio presentato in prefettura dal Questore, che da una parte difenda i diritti dei lavoratori di Polizia e dall’altra si possa finalmente ottenere una sicurezza di qualità abbandonando quella spettacolare che come noto negli anni ha fallito.

Il Siap, sempre attento alle esigenze dei colleghi e alla sicurezza vera ieri - 25 giugno - ha avuto a Bologna un incontro con il Dirigente del compartimento Polstrada dell’Emilia Romagna, affinché il personale pattugliante della Polstrada di Piacenza non diminuisca in modo tale che da una parte, si tenga alta la guardia anche sulla sicurezza stradale e dall’latra, con una maggiore presenza delle pattuglie della Polstrada - che andrebbero incrementate con quelle della polizia municipale nelle ore notturne - si possa far in modo che qualora avvenga un incidente stradale le volanti e le gazzelle dei Carabinieri non vengano distolte dal loro compito primario del controllo del territorio. La crisi c’è, il personale è più anziano, i tagli ci sono, ma noi del Siap siamo da sempre convinti che puntare sulla qualità e non sui numeri sia la strada da seguire e oggi, grazie alla direttiva del questore, iniziamo a intravedere una luce di cambiamento contro un sistema che ha creato e ancora crea diniego di diritti a favore di una sicurezza spettacolare che non serve a nulla. 

In arrivo cinque nuovi agenti alla questura di Piacenza

IlPiacenza è in caricamento