Storie a quattro zampe

Storie a quattro zampe

Adottate un cane anziano e riempitevi il cuore di amore

Apprezzeranno ogni secondo della loro nuova vita e non chiederanno molto in cambio, sapranno essere grati e fedeli per sempre, perché accogliendolo gli avete fatto il dono più bello che potevate, quello in cui non speravano più

Golino

Chi viene in canile per adottare un amico a quattro zampe spesso chiede esplicitamente che questo sia cucciolo o comunque giovane: adottare un cane anziano spaventa.
Innanzitutto le persone hanno paura di dover affrontare la sua dipartita troppo presto e quindi di soffrire poco dopo l'adozione.

Sicuramente un cane anziano non ha “tutta la vita davanti a sé” ma non esistono occhi più riconoscenti di quelli di un “vecchietto”. Il loro musetto sbiancato e gli occhietti magari un po' velati dall'età rivelano tutto l'amore di cui hanno bisogno e tutto quello, infinito e disinteressato, che sono in grado di donare. 
Apprezzeranno ogni secondo della loro nuova vita e non chiederanno molto in cambio, sapranno essere grati e fedeli per sempre, perché accogliendolo gli avete fatto il dono più bello che potevate, quello in cui non speravano più.
Ho adottato tanti cani non più giovani, alcuni anche con gravi patologie, e vi assicuro che – una volta che ve lo sarete portati a casa – ogni vostro dubbio sparirà. Non c'è esperienza più bella di un'adozione di questo tipo, un'esperienza unica e intensa.

Spesso si chiede un cane giovane perché si teme che un animale più avanti con l'età non si abitui alla vita in famiglia e al vivere in una casa. Niente di più falso. 
Si tratta infatti di cani con un carattere già formato e sarà molto più semplice abituarli alle regole base di casa.
Educare un cucciolo è davvero molto più impegnativo e difficile, un percorso che richiede un grande investimento soprattutto in termini di tempo e di energie.

Che altri vantaggi ci sono nell'adozione di un “vecchietto”?
Al contrario di un cucciolo, un cane anziano tendenzialmente non è interessato a fare danni in casa.
Un cane anziano è saggio, sa godersi la vita a assaporarsi con tranquillità ogni momento di essa e così potrete fare voi con lui.
Se non siete persone particolarmente attive, un cane anziano può fare al caso vostro perché non necessiterà di corse sfrenate e chilometri e chilometri di camminate ogni giorno. Ovviamente le passeggiate devono solo essere più corte, non eliminate.
Un cane anziano vi dimostrerà eterna gratitudine per tutto ciò che farete per lui: non saranno mai stanchi di far andare la loro coda ogni volta che tornerete a casa.
Un cane anziano può essere il migliore amico dei vostri bambini e saprà approcciarsi a loro nel migliore dei modi, con la dovuta calma e senza irruenza.
Ultimo ma non meno importante (anzi!), adottando un cane anziano salverete una vita che era destinata a spegnersi in un box di canile senza aver mai assaporato l'amore di una famiglia.

Ovviamente non vogliamo togliere nulla ai cani più giovani che hanno altrettanto bisogno e diritto ad un'adozione, ma che hanno semplicemente esigenze differenti.

Guardando negli occhi un “vecchietto”, capirete alla perfezione quanto abbiamo cercato di spiegarvi a parole. Basta venire in canile da noi e chiedere per esempio di Noè, Rok, Golino, Lulù, Lady Oscar, Shilon, Rosco... Questi sono solo alcuni dei nostri ospiti più attempati. Provare... per credere!

Rok-2

Shilon

Golino-2

Lulù

Lulù-2

Lady Oscar

Lady Oscar-2

Rosco

Shilon-2

Noè

Rosco-2

Rok

Storie a quattro zampe

Benvenuti nel blog dedicato al canile di Piacenza! "Storie a quattro zampe" racconta, una per una, le piccole e grandi storie del canile di Piacenza. La struttura si trova a due passi dalla città, in mezzo al verde e ai campi. Ogni settore ha un piccolo sgambo dove i cagnolini possono sgranchirsi le zampe, due sgambi più grandi e i campi dove escono in passeggiata con i volontari. Qui lavorano tanti volontari che dedicano una parte della loro vita al benessere, alle adozioni e ad accudire gli animali che, per tanti motivi, approdano al canile. Il loro lavoro è coordinato da Claudio Gambarini, istruttore cinofilo comportamentista. Chiunque, leggendo le storie che pubblicheremo in questo blog, volesse contribuire oppure anche solo avere informazioni può rivolgersi direttamente a questi recapiti: www.caniledipiacenza.it – email: adozioni@caniledipiacenza.it tel.: 0523 610144 – 348 9183241 – 349 0623280 Se volete farci visita ne saremo molto contenti: Canile di Piacenza, via Bubba n.40, Piacenza. Orari: dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 18; sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento