rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022

La lista centrista di Barbieri potrebbe unire Fi, Cambiamo e Udc

L’ipotesi: la lista "Piacenza al centro" con lo scudocrociato. Un modo per arginare eventuali fughe al centro

Dovrà arginare eventuali fughe al centro dell’elettorato la lista che Forza Italia, Cambiamo con Toti e Udc stanno allestendo insieme per le prossime elezioni amministrative di Piacenza. Gli azzurri non andranno al voto in solitaria, come cinque anni fa, con il loro logo.

Nella coalizione di centrodestra si sta ragionando attorno alla presentazione di un’unica lista, compatta, che riunisca i partiti del centrodestra “moderato”. I movimenti di Silvio Berlusconi, Giovanni Toti e Lorenzo Cesa, rappresentati a livello locale da Gabriele Girometta, Pierpaolo Gallini e Gianguido Carini, stanno unendo le forze. La lista - al momento è ancora tutto da definire - potrebbe chiamarsi “Piacenza al centro”.

Il “cartello” centrista ha l’obiettivo di garantire, insieme alla componente civica, un appoggio consistente al centrodestra di Patrizia Barbieri, guidato - oltre che dalla leadership del sindaco - dal peso dei due maggiori partiti, Lega e Fratelli d’Italia.

Ma c’è anche lo “spettro” del terzo polo centrista (Liberali, Buona Destra, Officina delle Idee) ad animare le intenzioni della possibile lista Fi-Cambiamo-Udc: si vuole evitare, a tutti i costi, di perdere voti al centro in favore degli “ex”.

Si parla di

La lista centrista di Barbieri potrebbe unire Fi, Cambiamo e Udc

IlPiacenza è in caricamento