Uccellacci e uccellini

Uccellacci e uccellini

Lega e Pd trovano un punto in comune: la profumeria

Lorella Cappucciati

Dopo due anni e mezzo alla guida della città di Piacenza, la Lega prova a guardarsi allo specchio e nota qualche somiglianza con il Partito Democratico locale. A darne notizia è stata la “pasionaria” del Carroccio, Lorella Cappucciati, durante la seduta di Consiglio comunale del 28 ottobre. La rappresentante leghista è così intervenuta durante il dibattito per l’individuazione del nuovo vicepresidente Lorella Cappucciati-2dell’aula: nell’occasione lo stesso Pd ha proposto per il ruolo Giulia Piroli, nome non condiviso dal centrodestra. «Io contro la Piroli – ha detto Cappucciati al microfono - non ho niente in contrario, andiamo nella stessa profumeria a truccarci, tanto per dirne una. Abbiamo lo stesso look, la voterei anche perché ora abbiamo lo stesso trucco».

Il trucco sarà lo stesso, ma la consigliera non ha comunque votato l’amica "dem". «Il teatrino politico di questa seduta – ha chiarito la sua posizione la leghista - è frutto della divisione tra maggioranza e opposizione, non ho capito perché dovremmo andare a braccetto tutti insieme, saltellando e cantando come Mary Poppins». L’intervento di Cappucciati ha, ovviamente, suscitato l’ilarità dei colleghi. «Oggi mi sembra un Consiglio comunale un po’ così…un po’ “passo”, un po’ spento». Poche parole della consigliera leghista bastano per ravvivarlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Uccellacci e uccellini

" Il racconto della politica piacentina. Le voci e i commenti. Un piccolo spazio all'ombra del Gotico dove raccontare e commentare liberamente il senso dei fatti, i rumori e le polemiche provenienti dal ""Palazzo"", le maschere, le vanità e le debolezze della politica locale. Un punto d’osservazione per fermarsi un attimo e smettere di rincorrere l’annuncio dell’ultimo minuto. Un angolo dove osservare la partitocrazia locale che si confronta e discute, con i suoi mal di pancia interni, le sue ambizioni, i suoi sogni, mentre intorno compaiono i segni del collasso di una delle tante province d'Italia colpite da una crisi economica e, anche, di rappresentanza della gente che la popola "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • useranno magari anche lo stesso profumo, ma perfino il fieno non ha lo stesso odore per i cavalli e per gli amanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento