rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021

Quanti litigi per le spoglie di Forza Italia

Che succede in Forza Italia? Mentre le altre forze politiche stanno ormai definendo le liste per le prossime Elezioni Regionali, Fi, con l’ennesimo “colpo di scena”, rimette tutto in discussione, ancora una volta. Jonathan Papamarenghi, ex sindaco di Lugagnano e assessore alla cultura a Piacenza, non è più il responsabile provinciale del partito. Al suo posto, il sindaco di Cortemaggiore Gabriele Jonathan Papamarenghi-9Girometta. Il senatore Adriano Paroli, nominato qualche tempo fa commissario regionale degli “azzurri” – anche se d’origine bresciana -, ha deciso di rifondare i vertici locali.

Il rovesciamento di Papamarenghi sembrerebbe – stando a quanto si vocifera dentro e fuori il partito – essere orchestrato proprio da Piacenza. Da tempo si sono logorati i rapporti tra l’assessore e Patrizio Losi, messo da Fi al vertice di Acer (nelle scorse settimane ai ferri corti anche con un’altra forzista, l’assessore ai servizi sociali Federica Sgorbati). Losi, con il leader degli azzurri “seniores” Roberto Patrizio Losi-3Malvisi ed altri, avrebbe spiegato a Paroli che a Piacenza è tempo di cambiare i protagonisti. Perciò, il sindaco di Cortemaggiore è la persona giusta per un rilancio dell’azione politica. L’ex senatore Antonio Agogliati, rimane nel limbo, come vice.

Un film già visto. Un partito che litiga al suo interno. Nulla di nuovo, se non che le percentuali del partito di Silvio Berlusconi sono sempre più in picchiata nel Piacentino. Le due anime del partito in lite riflettono anche una palese differenza di vedute sull’Amministrazione Barbieri. Se Papamarenghi è un fedelissimo della Barbieri, che lo ha voluto un anno fa in Giunta al posto di Filiberto Putzu (un altro esponente di peso che con il giovane ex sindaco di Lugagnano non va d’accordo), l’ala di Losi è molto critica sull’operato della Giunta, e proprio per questo farebbe sponda con i Liberali Piacentini (Antonio Levoni) e il consigliere del Gruppo Misto Mauro Saccardi.

Lo smarrimento all’interno di Fi è palpabile. Non ne fa mistero il consigliere comunale azzurro Francesco Rabboni, tra i più ferventi sostenitori dell’Amministrazione Barbieri e delll'ex segreteria Papamarenghi. «Sono profondamente deluso – ha scritto su Facebook - per il trattamento riservato agli eletti dal coordinamento regionale di Forza Italia. Trovo incomprensibile il cambio del commissario Provinciale Jonathan Papamarenghi, un fuoriclasse assoluto. Non condivido e non accetto questo cervellotico cambio». Forza Italia arriva alle prossime Regionali più spaccata che mai, con diverse persone che si litigano i resti e le spoglie di un partito che, ai tempi d’oro del berlusconismo, a Piacenza faceva percentuali da capogiro.

La replica di Mauro Saccardi a "Uccellacci e uccellini"

Si parla di
Sullo stesso argomento

Quanti litigi per le spoglie di Forza Italia

IlPiacenza è in caricamento