rotate-mobile

Rolleri non è della partita, Cavanna non si esprime

Sforza: «Cavanna sindaco? I piacentini “i ragionan”». Cavalli (Pc Expo): «Pochi si prestano alla politica, ma gli stimati ci sono»

«Visto che sono uscite notizie riguardo un mio possibile coinvolgimento nelle prossime elezioni amministrative a Piacenza, escludo categoricamente questa possibilità». È lapidario Francesco Rolleri, presidente di Confindustria, nel commentare la riflessione (che non era una notizia, ma un “pourparler”) di “Uccellacci e uccellini”, attorno ai possibili candidati in grado di unire il centrosinistra. Rolleri poteva essere un nome in grado di rappresentare il centrosinistra (e non solo quello). Ma è da registrare la totale chiusura del diretto interessato, molto preso dal suo ruolo confindustriale.

Non sono arrivati commenti dall’altro possibile candidato “tirato per la giacchetta”: il professor Luigi Cavanna. Al momento l’oncologo preferisce non intervenire sull’argomento. È da registrare, invece, la consueta nota politica dell’avvocato Corrado Sforza Fogliani, che così commenta sul suo profilo Twitter. «Il fatto che sia ora emersa una candidatura stimata da tutti come quella del dottor Cavanna - scrive Sforza - fa pensare che, pur usciti tanti nomi a sinistra come a destra, si sia ancora agli inizi. Come si dice in dialetto? I piacentini “i ragionan”».

L'appunto di Sforza spinge l’amministratore unico di Piacenza Expo, l’imprenditore Giuseppe Cavalli, a dire la sua con un altro cinguettio. «Gli stimati prestati alla politica sono pochissimi, ma ci sono, bisognerebbe rendere concreti idee e progetti per avere la nostra città più attraente...ci vuole poco».

Si parla di
Sullo stesso argomento

Rolleri non è della partita, Cavanna non si esprime

IlPiacenza è in caricamento