Uccellacci e uccellini

Uccellacci e uccellini

Torna la squadra di calcio del Consiglio comunale: giocherà con il 4-4-2

gli appunti di Massimo Trespidi

Dov’era sparita la squadra di calcio del Consiglio comunale di Piacenza? Se lo chiedevano in molti a Palazzo Mercanti e dintorni. In Liberi Mauro Monti Massimo Trespidi-2passato la squadra ha vissuto momenti di notorietà ai tempi del sindaco Roberto Reggi. Si prestava volentieri per diverse iniziative benefiche e di sensibilizzazione, sfidando altre compagini di “addetti ai lavori”. Nel mandato della Giunta Dosi il team era ancora sceso in campo numerose volte (“si dice che” il più forte fosse Giorgio Cisini, mentre il più feroce nell'affondare il tackle Marco Colosimo). Poi, con l’avvento dell’Amministrazione Barbieri, più nulla. La Giunta e la maggioranza del fare e dell’aria nuova non avevano tempo.

Le maglie da calcio sono così rimaste nel borsone all’interno dell’ufficio del presidente del Consiglio comunale. Come tutti purtroppo sanno, il borsone è rimasto lì, mentre il presidente è finito altrove (…). Il neo presidente Davide Garilli era però stufo di vederlo impolverato, abbandonato in fondo alla stanza. Così Massimo Trespidi, capogruppo di Liberi e maratoneta “no limits”, si è messo in testa di rifare la squadra.

Solo “Uccellacci e uccellini” – con buona pace delle altre testate che staranno schiumando di rabbia - è entrata in possesso di un prezioso documento lasciato sui banchi del Consiglio comunale dallo stesso Trespidi. È già la “formazione tipo”, con annesso organigramma societario: tutti sanno quanto l’ex presidente della Provincia sia puntiglioso. O le cose si fanno bene, o non si fanno (come il Bando Periferie e il progetto Terrepadane…).

Lo schema è il 4-4-2, alla “Novellino”: palla lunga e pedalare. In porta, tra i pali, Antonio Levoni (Liberali Piacentini). Proverà a respingere i numerosi (immaginiamo) spioventi che gli arriveranno. Sempre meglio delle bordate che riceve dal sindaco quando critica l’Amministrazione, pur facendo parte della maggioranza. Centrali di difesa Christian Fiazza (Pd) e l'assessore Luca Zandonella (Lega): entrambi grandi tifosi biancorossi e, soprattutto, in ottima forma fisica. Terzini: Carlo Cerretti (Fratelli d’Italia) e Gianluca Bariola (Piacenza del futuro). Ovviamente il primo a destra e il secondo a sinistra, non poteva essere diversamente.

Una buona squadra la si vede dal suo centrocampo. In mezzo, c’è lo stesso Trespidi – che ha buona gamba, potrebbe essere un instancabile mediano – con Garilli, il più giovane e pure fisioterapista (servirà senz’altro in spogliatoio, al termine). Sulla fascia sinistra, l’assessore al bilancio Paolo Passoni (ma già messo dalla società sul mercato, sarà ceduto insieme alle quote Iren del Comune). Sulla destra, il fluidificante pentastellato (che non significa cinque volte campione del mondo) Sergio Dagnino, smarcatosi dalle critiche dei Meet Up grillini di Piacenza.

calcio_pallone_calcioscommesse

L’attacco è roba da bomber e il Consiglio comunale ne ha due. Andrea Pugni (Movimento 5 Stelle) ha l’aria del centravanti di sfondamento (e il curriculum: dice di aver calcato i campi dell'Eccelenza). L’assessore ai lavori pubblici Marco Tassi – carattere fumantino permettendo -, è un buon numero 10, se saprà andare d'accordo con i compagni.

Trespidi ha pensato a tutto. Il suo collega di banco di Liberi, il preside Mauro Monti, è l’allenatore. Sicuramente ricorda, per l’aplomb e lo stile, più Claudio Ranieri, che Mourinho. Gli assistenti sono Roberto Colla (almeno lui dovrebbe sapere le ultime novità sul regolamento…) e Michele Giardino (teorico degli schemi alla Giampaolo). L’addetto stampa della squadra è Nicola Domeneghetti (Fd’I): abituato ad avere a che fare con TF7 (alias Tommaso Foti), dovrà tamponare le dichiarazioni a caldo di qualche giocatore (Levoni su tutti).

Incarichi anche ai leghisti Nelio Pavesi (“addetto all’inno”, ma non sappiamo se sia quello di Mameli o il “Va Pensiero” della vecchia Padania) e Eugenio Barbieri (“addetto al vin brulè e bargnolino”). Il medico del Consiglio comunale, andato via Filiberto Putzu, è ovviamente il capogruppo della Lega Carlo Segalini. Alla luce delle parentele cardinalizie e vescovili, è stato scelto come assistente spirituale della squadra il capogruppo di Forza Italia, (don) Sergio Pecorara.

«Ma manca l’assessore Paolo Mancioppi!», proviamo a chiedere. «Vorrà dire che gli faremo curare la manutenzione del verde del campo», risponde il centrocampista Trespidi. La squadra ora è fatta, alè.

Squadra-9

Uccellacci e uccellini

" Il racconto della politica piacentina. Le voci e i commenti. Un piccolo spazio all'ombra del Gotico dove raccontare e commentare liberamente il senso dei fatti, i rumori e le polemiche provenienti dal ""Palazzo"", le maschere, le vanità e le debolezze della politica locale. Un punto d’osservazione per fermarsi un attimo e smettere di rincorrere l’annuncio dell’ultimo minuto. Un angolo dove osservare la partitocrazia locale che si confronta e discute, con i suoi mal di pancia interni, le sue ambizioni, i suoi sogni, mentre intorno compaiono i segni del collasso di una delle tante province d'Italia colpite da una crisi economica e, anche, di rappresentanza della gente che la popola "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Cui prodest? A chi fa comodo quest'articolo?

  • ma sul serio la chiamano ancora la Giunta e la maggioranza del fare ??? Ma del fare che cosa? Perchè finora direi che se hanno fatto, devono averlo fatto molto di nascosto, perchè di risultati concreti se ne sono visti davvero ben pochi

  • No comment.....

Torna su
IlPiacenza è in caricamento