rotate-mobile
Arredare

La guida completa per un trasloco ai piani alti

Traslocare non è semplice, lo è ancora meno quando l’appartamento si trova ai piani alti, vediamo come renderlo più semplice

Acquistare una nuova casa o semplicemente andare a vivere in un nuovo appartamento rappresenta un cambiamento positivo. Spesso questa gioia svanisce al pensiero di dover traslocare, ancora peggio se l’appartamento che lasciamo o quello in cui ci trasferiamo è situato ai piani alti.

Sì, perché il trasloco è già fonte di stress, poi se a tutto questo aggiungiamo le difficoltà di abitare agli ultimi piani di un palazzo, si è quasi tentati di rinunciare. In realtà se ci affidiamo a una ditta specializzata e stiamo attenti ad alcuni aspetti, ogni cosa si semplifica.

Prima di tutto i mobili

Prima di organizzare un trasloco, dobbiamo valutare quali mobili portare nel nuovo appartamento e quali regalare ad amici o parenti oppure portare in discarica: la cosa migliore è fare un elenco in cui li suddividiamo in base alle dimensioni e alla fragilità, inserendo dimensioni, peso e materiali. Così si avrà un’idea chiara su come la ditta dovrà affrontare il trasloco e avere un preventivo più dettagliato.

Valutare i punti d’accesso

Organizzare un trasloco vuol dire anche capire quali sono i punti d’accesso in cui far passare i mobili. Quelli più leggeri possono essere trasportati attraverso le scale o l’ascensore, se è presente nel palazzo. Altri invece potrebbero dover essere smontati o aver bisogno di accessi più grandi come nel caso dei divani. Proprio in questo caso, spesso si ricorre a macchinari appositi come la piattaforma per traslochi, pensata per raggiungere altezze che superano i 31 metri e di solito superiori ai 10 piani. In alternativa si può ricorrere ad autogru, o carrelli elevatori.

Viabilità e suolo pubblico

Quando si decide di traslocare si deve prendere in considerazione anche la viabilità. La ditta a cui verrà affidato il lavoro dovrà sapere se è possibile parcheggiare sotto l’appartamento, le dimensioni della strada e se nella stessa è possibile parcheggiare mezzi pesanti come autogru o camion. Una volta stabilito che tutti questi requisiti sono rispettati, si deve anche calcolare quanto potrebbe durare il trasloco. In effetti ad esso è legata anche l’occupazione del suolo, un fattore che potrebbe influire sul prezzo finale della spesa.

Infine, un altro elemento da prendere in considerazione è l’altezza dell’appartamento: più è alto, più le operazioni devono essere eseguite per gradi e lentamente, facendo attenzione a non danneggiare le scale o l’ascensore del condominio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La guida completa per un trasloco ai piani alti

IlPiacenza è in caricamento