Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

San Raimondo e l’ort d’Malciòd

San Raimondo di cui nella prima puntata abbiamo tratteggiato alcune peculiarità storiche collegate alle barriere, può essere visto anche come modello di formazione, crescita, affermazione di genuine forze sociali che fecero della strada la loro palestra di vita
Torna a San Raimondo e l’ort d’Malciòd

Commenti (2)

  • La strada Malchioda, come da mappa del 1882, entrava in città dalla Porta S. Raimondo, dove la Via Beverora confluiva nella via S. Raimondo, per cui il percorso della strada Malchioda era il proseguimento in rettilineo del tratto precedente l'incrocio con Via Cella.

  • Tutti i giorni percorro via Malchioda, ai cui sembra che abbiano tagliato la testa, infatti inizia all'incrocio con via Cella, ma vi sono tracce che la collegano a via Vitali Dioscoride. Dalla mappa si deduce che questa via è divisa da via Beverora dall'Ospedale militare. In tal caso il nome della strada ci dice che collegava la casa e gli orti urbani ai terreni dei Malchiodi.

Torna su
IlPiacenza è in caricamento