3° compleanno del centro diurno per anziani della Besurica

Il Centro Diurno per Anziani Besurica compie 3 anni. I festeggiamenti si terranno giovedì 2 luglio alle ore 14.45 presso il Centro Diurno, in Via Braille, 5 a Piacenza, alla presenza degli ospiti, dei loro familiari, degli operatori della Cooperativa Unicoop che gestisce la struttura. Interverranno l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Piacenza, Stefano Cugini, e i dirigenti del Comune Luigi Squeri e Giulia Cagnolat

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Il Centro Diurno per Anziani Besurica compie 3 anni.

I festeggiamenti si terranno giovedì 2 luglio alle ore 14.45 presso il Centro Diurno, in Via Braille, 5 a Piacenza, alla presenza degli ospiti, dei loro familiari, degli operatori della Cooperativa Unicoop che gestisce la struttura. Interverranno l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Piacenza, Stefano Cugini, e i dirigenti del Comune Luigi Squeri e Giulia Cagnolati.

Il Centro Diurno è un servizio socio-assistenziale semi-residenziale, che accoglie persone anziane non autosufficienti o parzialmente non auto e persone adulte con patologie assimilabili all’età senile. La sua finalità è di essere sostegno ed aiuto all’anziano e alla sua famiglia, nell’ottica del potenziamento e mantenimento delle abilità e competenze relative alla sfera dell’autonomia, dell’identità, dell’orientamento spazio-temporale, della relazione interpersonale e della socializzazione.

Il Centro è aperto tutto l’anno dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 18.30 e il sabato dalle 8.00 alle 14.00. Accoglie 25 ospiti, 15 accreditati con il Comune di Piacenza e l’Ausl e 10 ospiti che possono frequentare privatamente il Centro Diurno.

All’interno del Centro sono garantiti i seguenti servizi:

¨Assistenza diurna:

per tutte le attività quotidiane; in particolare gli operatori socio-sanitari si occupano di aiutare e stimolare la deambulazione e la mobilizzazione, aiutano per l’igiene personale, aiutano all’assunzione dei pasti, eventuale controllo e somministrazione delle diete; attuano interventi di primo soccorso; applicano specifici protocolli per mantenere la sicurezza dell’utente, riducendo eventuali rischi, collaborano nella stesura dei progetti assistenziali individuali con l’animatore per lo svolgimento di attività ricreative-culturali.

¨Assistenza infermieristica:

per l’erogazione di tutte le prestazioni sanitarie sulla base di progetti individuali mediante competenze cliniche, organizzative, di educazione sanitaria.

¨Socializzazione:

presso il centro è presente un ricco programma di attività di animazione e socializzazione realizzate da parte di personale specializzato. Il programma si articola fra interventi di gruppo e individuali. Attività con significato occupazionale vengono realizzate in appositi spazi, sono previste attività manuali e laboratori specifici. Tutte le iniziative occupazionali hanno uno stretto collegamento con le reali necessità e gli interessi degli utenti.

¨Alimentazione:

il vitto è preparato presso la cucina di Unicoop. Il menu giornaliero viene predisposto con la consulenza di un dietologo; sono possibili diete personalizzate a seconda delle esigenze degli ospiti.

¨Servizio di Trasporto:

con autista e accompagnatore, dalla propria abitazione al Centro Diurno e viceversa, in orari prestabiliti, con mezzo appositamente allestito per il trasporto di persone disabili. Il trasporto è

garantito dal lunedì al sabato.

Fra le attività realizzate al Centro Diurno, ricordiamo:

¨organizzazione di eventi, feste e uscite di gruppo sul territorio per favorire la socializzazione e l’integrazione territoriale;

¨attività programmate quali ginnastica di gruppo, terapia occupazionale individualizzata, stimolazione cognitiva, riabilitazione motoria ecc.;

¨attività ludico-ricreative, quali ascolto musicale, canto, giochi di gruppo, discussioni di gruppo, piccoli lavori manuali.

Gli obiettivi del Centro Diurno della Besurica, sono realizzabili attraverso la presenza operativa di un responsabile del servizio, operatori socio-sanitari, animatore, infermiera,  fisioterapista, autista e personale ausiliario. Per informazioni e domande circa l’accesso al servizio privato è possibile contattare direttamente la responsabile del servizio, sig.ra Daniela Sartori, al tel. 0523-455830.

Il Centro, è visitabile a Piacenza in Via Braille, 5.

Torna su
IlPiacenza è in caricamento