Piacenza senza "neve" per Natale: sequestrato un kg di cocaina, cinque persone in manette

Operazione antidroga del nucleo investigativo di Piacenza. I carabinieri bloccano un'Audi al casello di Piacenza Sud e sequestrano la droga nascosta in un doppiofondo. La partita di coca purissima era destinata ai consumatori piacentini

dsc_0440Se qualche cocainomane piacentino aveva intenzione di divertirsi per Natale sniffando della polvere bianca, quest’anno rimarrà deluso, visto che i carabinieri hanno intercettato una consistente partita di cocaina purissima, “destinata interamente – sottolinea il capitano Rocco Papaleo, comandante del nucleo investigativo – a soddisfare le richieste dei consumatori della città per il periodo natalizio”. Sono ben cinque infatti le persone che sono finite dritte alle Novate in un colpo solo, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di cocaina, mentre ammonta a quasi un chilo la quantità di polvere bianca sequestrata. Droga purissima, ancora da tagliare, che avrebbe potuto fruttare ben più di centomila euro agli spacciatori.

L'ARRESTO - L’auto in borghese del nucleo investigativo l’altro pomeriggio era appostata fuori dal casello di Piacenza sud per un normale controllo. I carabinieri hanno notato arrivare un’Audi nera di grossa cilindrata con a bordo tre uomini e una donna. “Una situazione che ci ha insospettito – afferma Papaleo – e abbiamo deciso di bloccarla per dare un’occhiata più da vicino”. E’ così che, dal doppiofondo ricavato dietro uno dei sedili posteriori, sono saltati fuori i primi quattro etti e mezzo di cocaina. Alla guida della vettura c’era un artigiano rivergarese di 30 anni, R.L. incensurato, e di fianco a lui un albanese di 24 anni, T.L., già noto nell’ambiente dello spaccio. Dietro invece c’erano un altro albanese di 19 anni, H.M., con qualche piccolo precedente, e una donna ucraina di 22 anni che però è emerso non c’entrava nulla.

LE PERQUISIZIONI - I carabinieri hanno quindi iniziato a dare un’occhiata anche nelle rispettive abitazioni, trovando altra droga nascosta. Ma poi hanno fatto visita anche nell’abitazione di una lucciola ucraina di 28 anni, nota per frequentare assiduamente il gruppo, e che in casa aveva nascosto nell’armadio altri tre etti di polvere bianca. Per tutti sono quindi scattate le manette, così come anche per un marocchino di 27 anni, che poche ore prima era stato bloccato in auto vicino alla sua abitazione alla Farnesiana. “Sto andando a trovare mia madre” ha tentato di giustificarsi per la fretta che aveva, ma in uno dei suoi calzini sono saltati fuori dodici grammi di cocaina purissima. Anche per lui la sorte ha deciso per un arresto in flagranza di reato e la custodia in carcere alle Novate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento