A Gragnano poesie per la pace nel ricordo dell'alpino Dario Sogni

In occasione della domenica in Albis, a Gragnano è stato consegnato il premio “Una poesia per la pace“ intitolata all’alpino di origine gragnanese Dario Sogni e giunto alla quarta edizione

Alcuni dei partecipanti all'iniziativa "Una poesia per la pace"

Anche quest’anno, in occasione della domenica in Albis, a Gragnano è stato consegnato il  premio “Una poesia per la pace“ intitolata all’alpino di origine gragnanese Dario Sogni e giunto alla quarta edizione. Rivolto agli studenti delle quarte e quinte elementari e delle classi medie, il premio intende educare i ragazzi ai valori della  pace e della solidarietà partendo dalla conoscenza della storia del paese e delle guerre che hanno visto i soldati italiani impegnati su tanti fronti. Inoltre quest’anno, come ha ricordato il sindaco Patrizia Calza, l’iniziativa si inseriva in un percorso ricco di diversi progetti volti a valorizzare in particolare gli anniversari della fine della prima guerra mondiale e dell’entrata in vigore della Costituzione.

Il premio, nato dalla collaborazione tra l’amministrazione comunale e l’istituzione scolastica, trova la sua anima nella professoressa Federica Sogni, affiancata dalle colleghe, dalla dirigente scolastica Santoro  e dalle fiduciarie Valentina Spelta e Silvia Cruciani. Un ruolo particolare hanno svolto poi la Croce Rossa - rappresentata da sorella Elisabetta - e gli alpini che, nel corso dell’anno, sono stati presenti anche con il coro Ana Val Nure e che domenica erano rappresentati dagli alpini Gianluca Gazzola, Carlo Veneziani e Carlo Magistrali, oltre che da diversi gragnanesi.  Vincitrici  dei due primi premi, selezionati dalla commissione presieduta dalla Professoressa Giovelli, le seguenti poesie: “Pace negata “ di Silvia Veneroni, classe 2G, “Solo un nome” di Laura Bianchi della classe 3H. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento