A Palazzo Cigala Fulgosi di via Santa Franca il premio Gazzola 2015

Quest'anno il Premio giunto alla decima edizione è conferito a Palazzo Cigala Fulgosi di via Santa Franca 41, il cui recente restauro è stato curato dagli architetti Sergio Morlacchini e Paolo Pagani (al suo secondo Premio Gazzola)

Lunedì 16 novembre 2015 alle ore 17 all’auditorium della Fondazione, a cura della Delegazione di Piacenza dell’Associazione Dimore Storiche Italiane, l’Associazione Palazzi Storici Piacentini e la Delegazione di Piacenza del FAI - Fondo per l’Ambiente Italiano, con il patrocinio della Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le province di Parma e Piacenza la cerimonia di consegna del Premio “Piero Gazzola” per il Restauro del Patrimonio monumentale piacentino 2006-2015. Quest’anno il Premio giunto alla decima edizione è conferito a Palazzo Cigala Fulgosi di via S. Franca 41, il cui recente restauro è stato curato dagli architetto Sergio Morlacchini e Paolo Pagani (al suo secondo Premio Gazzola).

Al tavolo dei relatori Domenico Ferrari Cesena, presidente del Consiglio Direttivo - Anna Riva, Archivio di Stato di Piacenza, Luciano Serchia, già Soprintendente BAP di Parma e Piacenza - Paolo Pagani e Sergio Morlacchini, architetti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grazie al sostegno degli sponsor ufficiali, Banca di Piacenza e Fondazione di Piacenza e Vigevano, la sensibilità dei quali verso le tematiche connesse al restauro e alla manutenzione dell’opera d’arte, al “sistema della conservazione” e alla valorizzazione dell’ingente patrimonio culturale cittadino è ampiamente nota, la cerimonia ufficiale dell’assegnazione del Premio Gazzola sarà occasione per presentare il corposo volume 2015, a cura di Anna Còccioli Mastroviti e Luciano Serchia, che ricostruisce la storia del monumento insignito del Premio, l’importanza della sua architettura nel più ampio contesto della storia urbana e le vicende del cantiere di restauro, ma allarga il discorso alla storia urbana, di cui si rileggono le fasi salienti dal Rinascimento ai primi anni del Novecento in una nuova e stimolante lettura critica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento