A Piacenza piove e la strada frana

Sono quasi ultimate le operazioni coordinate dal Servizio Infrastrutture stradali e Viabilità della Provincia per riaprire le arterie che in queste ore sono rimaste chiuse al traffico per i movimenti franosi innescati dal maltempo degli ultimi giorni

Chiusa a scopo precauzionale dalla serata di ieri la la strada provinciale n. 654 della Val Nure, tra Ponte dell’Olio e Bettola. Le forti piogge di questi giorni hanno messo in pericolo la circolazione stradale, a causa di un movimento franoso di notevoli dimensioni che sta scaricano materiale, tra cui massi di notevoli dimensioni, sul corpo stradale, con ovvi e comprensibili pericoli per chi si trova a transitare in quel punto dell’arteria.
  La circolazione continuerà ad essere deviata sul percorso alternativo fino a quando continuerà l’emergenza  

Lo ha riferito la Provincia in una nota. Il punto critico si trova tra i bivi di Cassano e di Biana, tra Ponte dell’Olio e Bettola. Fino a nuovo avviso, il traffico viene deviato sul tracciato della vecchia provinciale, che corre poco a monte del tracciato attuale: chi viene da Ponte dell’Olio ed è diretto a monte verrà incanalato sul vecchio tracciato al bivio per Cassano, chi viene da Bettola ed è diretto a  valle verrà deviato sulla vecchia provinciale al bivio per Biana.

La circolazione precisa la Provincia, continuerà ad essere deviata su questo percorso alternativo fino a quando continuerà l’emergenza.

I cittadini di Bettola non sono nuovi a questi disagi. Giusto lo scorso venerdì è stato inaugurato il nuovo tratto stradale tra il passo del Cerro e Perino, riasfaltato e messo in sicurezza per una frana al  km 9,2. “Grazie alla sistemazione di questo tratto, i cittadini di Bettola potranno raggiungere Morfasso in tutta sicurezza” ha dichiarato il presidente Boiardi durante il sopralluogo della scorsa settimana. Si è trattato, ha aggiunto, di uno degli interventi più attesi in provincia.

Aggiornamento del 21 aprile 2009, ore 17.15

I tecnici hanno lavorato senza sosta e in questi minuti si sta riaprendo la provinciale 654 di Val Nure, tra i bivi per Biana e per Cassano, poco a monte di Ponte dell'Olio, e la provinciale di Bardi (quella che sale da Lugagnano a Vernasca), poco a valle di Vernasca. Bisognerà invece attendere domani per vedere riaperte la provinciale 412 della Val Tidone, all'altezza della diga di Trebecco,  e la provinciale di Padri, in prossimità dell'abitato di Ughitti.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento