«A Piacenza una risorsa di eccellenza dell’Esercito». Nuovo comandante al Polo rifornimento

Il colonnello Pietro Barbera, 51 anni, è il nuovo direttore e sostituisce il brigadier generale Cosimo De Lorenzo, che lascia Piacenza dopo un anno e quattro mesi. De Lorenzo è destinato a diventare capo reparto del supporto logistico dell’ospedale militare Celio, a Roma

I premiati (Foto Gis image)

Cambio al vertice del Polo nazionale di rifornimento dell’Esercito. Nonostante la crisi e il mancato turn over del personale civile, il Polo dovrà restare sempre un centro di avanguardia della logistica militare, hanno assicurato i vertici militari che hanno partecipato alla cerimonia che si è svolta questa mattina, 25 febbraio, nello stabilimento di San Lazzaro.

Il colonnello Pietro Barbera, 51 anni, è il nuovo direttore e sostituisce il brigadier generale Cosimo De Lorenzo, che lascia Piacenza dopo un anno e quattro mesi. De Lorenzo è destinato a diventare capo reparto del supporto logistico dell’ospedale militare Celio, a Roma.

Proveniente dal Coi (Comando operativo interforze), Barbera ha avuto esperienze di missioni all’estero ed è specializzato nella logistica, nei trasporti e, tra l’altro, anche nel diritto internazionale umanitario.

Alla mattinata, ha preso parte anche il maggior generale Vincenzo Furi, comandante del comando dei Trasporti e materiali dell’Esercito, insieme con il sindaco Paolo Dosi e altre autorità.

Nel saluto, De Lorenzo ha ringraziato il personale civile e militare che, con la sua professionalità, è riuscito a garantire un elevato standard di prestazioni nonostante, appunto, le difficoltà create dal blocco del turn over dei lavoratori che vanno in pensione e no vengono sostituiti.

Barbera ha sottolineato che vorrà mantenere il livello di efficienza raggiunto da questa «risorsa di eccellenza dell’Esercito» che svolge il sostegno logistico alle unità in Italia e a quelle impegnate nelle missioni di mantenimento della pace all’estero.

Il Polo rifornisce i ricambio per i veicoli dei vari reparti. La struttura logistica, grazie anche al nuovo magazzino automatizzato, è in grado di far arrivare, dopo solo pochi giorni, in qualsiasi parte del mondo i materiali richiesti.

Al termine della giornata, sono stati consegnati i riconoscimenti al personale civile e militare che si è distinto.

I PREMIATI

L’Elogio è andato ai capitani Antonio Iannaccone e Francesco Gruttaglia, al luogotenente Massimo Tarolli, al primo maresciallo Denis Ignalzi e al caporal maggiore scelto Mauro Delle Noci. Encomio semplice per il maggiore David vannucci. Encomi anche al personale civile della Difesa: Franco Maini, Roberto Orsi, Muro Guffi, Maurizio Passerini, Giuseppe Bacchetta e Monica Orlandi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento