menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A spasso con due "sassi" di cocaina, pusher arrestato dai carabinieri

Lo hanno arrestato i carabinieri di Rivergaro nei pressi dell'ospedale di Piacenza nella giornata del 16 luglio. L'uomo ha precedenti per spaccio ed era stato scarcerato solo qualche mese fa

Secondo arresto in due giorni dei carabinieri di Rivergaro guidati dal maresciallo Roberto Guasco. Questa volta in manette per detenzione di droga ai fini di spaccio è finito un albanese di 46 anni con alle spalle precedenti specifici. I militari lo hanno notato aggirarsi in maniera sospetta nei pressi dell'ospedale di Piacenza e lo hanno bloccato. Dalle tasche dei pantaloni sono spuntati due "sassi" di cocaina di alta qualità da 5 e 3.5 grammi dai quali si potevano ancora produrre almeno sessanta dosi da vendere al dettaglio. Lo straniero, regolare in Italia e residente al Peep, era stato anche scarcerato nei primi mesi del 2020 dopo aver scontato una pena per reati connessi allo spaccio. L'uomo o aveva appena acquistato la droga o la stava per cedere ma i carabinieri sono arrivati prima e lo hanno arrestato. E' comparso nella giornata del 17 luglio in tribunale per la direttissima difeso dall'avvocato Antonino Rossi, davanti al giudice Sonia Caravalli e al pm Antonio Rubino. Il suo legale ha chiesto i termini a difesa, l'arresto convalidato e il processo rinviato. Nel frattempo per lui sono stati disposti gli arresti domiciliari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Usb: «Non saremo con i Si Cobas davanti alla Cgil»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento