Accoltella alla schiena il fidanzato per gelosia, arrestata

L'aggressione risale allo scorso 30 dicembre. La donna è stata arrestata dagli uomini della Squadra mobile con l'accusa di tentato omicidio

Accoltella alla schiena il fidanzato per gelosia e finisce agli arresti con l’accusa di tentato omicidio. La vittima, un 22enne della Costa d’Avorio, si trova invece ricoverato all’ospedale di Piacenza in prognosi riservata. Il fatto risale al tardo pomeriggio del 30 dicembre, quando la volante è intervenuta nella zona cittadina di via Einaudi per una presunta rapina. Il 22enne inizialmente ha infatti riferito ai poliziotti di essere stato derubato e aggredito in strada da due sconosciuti armati di coltello.  Una ricostruzione dell'accaduto che fin dal principio non ha convinto gli agenti, dando il via a più approfondite indagini, condotte dagli uomini della squadra mobile e coordinate dal sostituto procuratore Antonio Colonna. Accertamenti che hanno fatto emergere uno scenario differente e portato all'arresto della partner della vittima, una 28enne originaria del Gabon. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori al termine di una lite della coppia, dettata da ragioni di gelosia, la donna avrebbe afferrato un coltello da cucina e sferrato due fendenti nella schiena del fidanzato. Le condizioni del 22enne inizialmente non erano parse preoccupanti, ma successivamente si sono aggravate, rendendo necessario il ricovero in ospedale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento