Accoltellato alla gola nella notte sul Facsal, gravissimo un 19enne

Il giovane albanese raggiunto da un fendente. La polizia ferma un connazionale. Poco prima, ai Giardini Margherita un altro ferito in una rissa tra tunisini e ghanesi: colpito al capo con una bottiglia rotta. Quattro denunciati

La volante della polizia e l'ambulanza sul Facsal

Una serata di violenza a Piacenza. Due episodi in pieno centro, uno a pochi minuti dall'altro. Una rissa finita a bottigliate e un accoltellamento. Tre feriti, uno in condizioni gravissime, dopo essere stato accoltellato alla gola. Le indagini della polizia sono proseguite per tutta la notte. Quattro le denunce a piede libero, e un quinto uomo fermato per l’episodio più grave, e che è stato interrogato per tutta la notte.

Questa in sintesi l’ondata di violenza che ieri sera, a partire dalle 20,30, è iniziata in città. Il primo episodio è avvenuto ai giardini Margherita. Qui, intorno alle 20,30, si sono fronteggiati due gruppi, tutti composti da giovani: tunisini contro ghanesi. Per cause che stanno ancora accertando gli agenti della questura. I due gruppi di immigrati africani si sono presi a bottigliate. Un 20enne si è visto spaccare una bottiglia di birra in faccia, mentre un ghanese la bottigliata l'ha presa su una mano. Quando è arrivata la polizia, a terra c’era il tunisino, mentre i connazionali avevano appena chiamato i soccorsi.

Quasi in contemporanea, sul Pubblico Passeggio interveniva una volante perchè era stato segnalato un 29enne ferito. Sul posto gli agenti si sono trovati davanti anche i due ghanesi che corrispondevano alla descrizione che i tunisini avevano fornito al 113 poco prima ai giardini Margherita. Dopo aver tentato qualche giustificazione, i ghanesi hanno ammesso di aver preso parte alla rissa di poco prima e di essersi spostati successivamente.

Ma non è finita. Dicevamo, il 113, dopo aver identificato i due ghanesi, ha trovato un 29enne ferito da un arma da taglio in modo non grave ma poco dopo  è spuntato il cugino di questo, un 19 enne, che è stato trovato dagli agenti già al pronto soccorso. Il ragazzo era stato accoletellato alla gola. Aveva raggiunto l'ospedale con un passaggio di fortuna datogli da un automobilista di passaggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le sue condizioni sono molto gravi perche la ferita alla gola  è risultata molto profonda. Ora si trova in prognosi riservata. Dai primi accertamenti della polizia, sia il giovane straniero, sia il cugino, sarebbero rimasti coinvolti in una aggressione avvenuta nel tratto che collega il Facsal a viale Patrioti. Ma i motivi non sono stati ancora chiariti dalla polizia. In serata gli agenti hanno fermato e portato in questura uno straniero che è stato interrogato, e che sarebbe coinvolto nell’accoltellamento del Facsal.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento