menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accordo Ausl e Federfarma: da settembre il ticket si paga in tutte le farmacie

Potenziata la collaborazione: è stato infatti siglato pochi giorni fa un accordo biennale che, oltre a confermare quanto già definito nelle convenzioni precedenti, introduce alcune importanti novità, tra cui la possibilità di pagare il ticket in farmacia

L'Azienda Usl di Piacenza e Federfarma potenziano la collaborazione già ampiamente consolidata negli ultimi anni. È stato infatti siglato pochi giorni fa un accordo biennale che, oltre a confermare quanto già definito nelle convenzioni precedenti, introduce alcune importanti novità, tra cui la possibilità di pagare il ticket in farmacia.

“Tramite questo accordo, inserito nella cornice dell’accordo regionale, raggiungiamo l’obiettivo - sottolinea il direttore generale Ausl Luca Baldino - di potenziare i servizi all’utenza rafforzando ulteriormente il rapporto sinergico con le farmacie territoriali. La valorizzazione della rete delle farmacie, ben distribuite nella provincia, consente infatti di favorire l’accessibilità dei cittadini a servizi importanti, soprattutto in zone disagiate”. 
“È un percorso veramente coerente con l’idea delle farmacie – evidenzia Domenico Dal Re, presidente Federfarma Emilia Romagna - come parte integrante del sistema sanitario”.

“La piena collaborazione tra Federfarma e Ausl – aggiunge il presidente piacentino Roberto Laneri – consente di ottimizzare i servizi per i cittadini, limitando i disagi: ciò si ottiene utilizzando al massimo le farmacie, che sono strutture distribuite omogeneamente sul territorio”.

Ecco nel dettaglio tutte le novità e le conferme previste dall’accordo.

1. PAZIENTI DIABETICI

Le farmacie continuano a distribuire i presidi per diabetici necessari al monitoraggio del livello di glicemia nel sangue: aghi, strisce reattive e lancette pungidito. Naturalmente, possono ritirare i materiali solo i pazienti in possesso di un piano terapeutico elaborato da uno specialista e autorizzato dall'Ausl.

2. DISTRIBUZIONE FARMACI

Viene aumentato il numero di farmaci che le farmacie distribuiscono “per conto” dell'Azienda Usl di Piacenza, consentendo importanti risparmi e mantenendo al contempo per l’utenza la possibilità di rivolgersi alla propria farmacia di riferimento. Tali risparmi sono naturalmente reivestiti in servizi per l’utenza.

3. PRENOTAZIONI VISITE ED ESAMI

Da anni le farmacie svolgono attività di prenotazione di visite specialistiche, esami di laboratorio e diagnostica strumentale per i cittadini. La convenzione allarga le opportunità anche alle prestazioni specialistiche in regime di libera professione intramuraria.

4. INCASSO DEL TICKET

Al momento della prenotazione, la farmacia potrà anche incassare il ticket, consentendo al cittadino di completare tutte le operazioni in un unico luogo evitando quindi due code. 
Il servizio di riscossione sarà gradualmente introdotto in tutte le sedi del territorio a cominciare dalla prossima settimana. Il sistema sarà a regime a settembre, per consentire prima le opportune modifiche dei programmi informatici necessari per l'operazione.

5. FARMACIE COLLOCATE IN ZONA MONTANA O DISAGIATA

Le farmacie ubicate in zone montane dove non sono presenti sportelli unici aziendali potranno continuare a svolgere attività di stampa dei tesserini sanitari cartacei degli assistiti, di scelta e revoca del medico o del pediatra di famiglia. 
A oggi questa opportunità è fornita a Ottone, Ferriere, Rustigazzo, Travo, Morfasso e Piozzano ma potrà essere allargata ad altre farmacie che abbiano le caratteristiche indicate. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento