menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Repertorio)

(Repertorio)

Sospettato di non essere veramente cieco, non vedente assolto dall'accusa di truffa ai danni dello Stato

L'indagine condotta dalla guardia di finanza di Nocera, l'uomo aveva lavorato anche a Piacenza

Un uomo non vedente di 55 anni è stato assolto dalla Corte d’Appello di Salerno dal reato di truffa aggravata ai danni dello stato. L'indagine era scattata nel 2016 in Campania, ma l'uomo aveva lavorato anche a Piacenza come centralinista nella sede della Regione Emilia-Romagna: era stato fotografato nel suo paese d'origine mentre si recava presso una ricevitoria del Lotto e mentre consultava documenti. Dopo controlli effettuati dalla Guardia di Finanza, gli erano stati confiscati i soldi percepiti dalla pensione. L'accusa era di truffa aggravata ai danni dello Stato. Una perizia chiesta, però, dai giudici d'Appello è servita a far luce su quanto accaduto: il 55enne è cieco in forma assoluta, non ha mentito e dunque è stato assolto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Attualità

Inps: «Nuovo tentativo di truffa tramite e-mail»

social

Bonus vacanze 2021: come funziona?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento