menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Punto Blu dopo lo schianto

La Punto Blu dopo lo schianto

Aggredì con un'ascia una donna e picchiò i poliziotti: scovato e arrestato in Francia

Aggredì con un'ascia una 30enne in centro, dopo averla presa a pugni riuscì anche a rubarle la borsa. Giorni dopo cercando di scappare dalla polizia dopo un furto si schiantò contro un muro. A mesi di distanza la polizia ha trovato e arrestato in Francia un marocchino di 25 anni

Aveva cercato di colpire con un'ascia una ragazza, pochi giorni dopo era stato sorpreso mentre rubava a bordo di alcune auto in sosta, andandosi a schiantare, a bordo di una vettura rubata, in piazzale Genova contro un muro, nel tentativo di scappare dalla polizia. Ora, dopo mesi di indagini, è finito in manette. Si tratta di un 25enne marocchino di Casablanca, E.A., senza fissa dimora, irregolare e con alle spalle una sfilza di precedenti penali, che nel frattempo era riuscito a scappare in Francia. Tutto era iniziato il 28 aprile 2015. Una 30enne piacentina stava passeggiando con un'amica nella zona di via Campagna, quando improvvisamente un giovane l'aveva aggredita. Con un'ascia aveva cercato di colpirla ma lei si era spostata appena in tempo, non contento l'aveva presa a pugni riuscendo a rubarle la borsetta. La notte del 1 maggio, pochi giorni dopo, era tornato in azione, spaccando i finesetrini di alcune auto in sosta nel piccolo parcheggio davanti alla Camera del Lavoro. Provvidenziale la segnalazione di un cittadino che ha chiamato subito la polizia. Gli agenti lo hanno sopreso ancora intento a rovistare negli abitacoli. Il 25enne non ci aveva pensato un attimo e li aveva aggrediti con calci e pugni riuscendo a salire a bordo di una Punto, rubata, per poi schiantarsi contro la vetrata di un fiorista pochi metri dopo in piazzale Genova, all'inizio di via IV Novembre. Purtroppo era riuscito a fuggire ma nel baule i poliziotti hanno trovato, oltre a alcuni portafogli, navigatori satellitari, anche un'ascia. Da qual momento hanno capito che poteva trattarsi della stessa persona che aveva aggredito la giovane. Da quella notte, la squadra mobile e la squadra volanti hanno iniziato a indagare senza sosta, arrivando finalmente a scovare lo straniero in un piccolo paesino francese, Chatillon. Il pm, Emilio Pisante, chiesto e ottenuto mandato di arresto europeo, lo ha fatto arrestare in collaborazione con la polizia francese. Il giovane, a Piacenza era riuscito a trovare protezione a casa di alcuni parenti ma nell'ottobre del 2015 era fuggito dall'Italia. Nei prossimi giorni verrà trasferito in città. E' accusato di rapina, violenza e resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento