menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La polizia e il 118 sul posto

La polizia e il 118 sul posto

Aggredito con una bottigliata alla pancia, la polizia arresta il vicino di casa

In manette per lesioni aggravate un 34enne bloccato dagli agenti delle volanti poco dopo il grave episodio avvenuto nel giardino di un complesso residenziale popolare di via Capra

E' stato arrestato dalla polizia l'uomo che avrebbe aggredito un 60enne piacentino mandandolo all'ospedale con una bottigliata alla pancia la mattina del 13 luglio. Si tratta di un 34enne italiano, V.M le sue iniziali, che è stato rintracciato dagli agenti delle volanti nella tarda mattinata, poco dopo che il ferito è stato trasportato all'ospedale dal 118. Si tratterebbe di un vicino di casa del complesso residenziale popolare di via Capra dove è avvenuta l'aggressione. 
La questura sta ancora indagando sulle motivazioni all'origine del gesto. E' certo che tra i due già da tempo vi fossero parecchie ruggini e problemi per questioni di vicinato. La vittima dell'aggressione, che nonostante una brutta ferita all'addome non sarebbe in pericolo di vita, avrebbe riferito che l'aggressore se la stava prendendo con la moglie disabile, e lui sarebbe intervenuto per difenderla. Una versione che è ancora al vaglio.
Il 34enne è indagato per lesioni personali gravi, il suo fascicolo è sulla scrivania del pm Daniela Di Girolamo.

aggressione via capra-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Isa Mazzocchi è la "chef donna 2021" per Michelin

  • Cronaca

    «Quando permetti alla mafia di entrare in casa tua, hai già perso tutto»

  • Attualità

    Un premio di laurea per ricordare Fausto Zermani

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento