Cronaca

Al convegno in Curia l’ospite ebreo stacca il crocefisso dal muro

Il crocefisso della Sala delle Colonne, presso la Curia della Diocesi piacentina, è stato staccato da uno degli ospiti ebrei invitati per il convegno interreligioso e nascosto dietro un televisore

Il crocefisso della Sala delle Colonne, presso la Curia della Diocesi piacentina, è stato staccato da uno degli ospiti ebrei invitati per un convegno interreligioso e nascosto dietro un televisore. L'episodio, riportato anche dall’Ansa, è avvenuto durante la tredicesima edizione della “Giornata per l'approfondimento e lo sviluppo del dialogo tra cattolici ed ebrei”, istituita dalla Cei. Sul muro, prima dell'inizio dell'incontro, erano appesi i ritratti di Papa Francesco, del vescovo di Piacenza Gianni Ambrosio e il crocefisso. Ma qualcuno - durante le prove del coro ebraico Col Hakolot - lo ha staccato dal muro riponendolo dietro a un televisore tra cavi polverosi e un termosifone. Ad accorgersene è stato monsignor Pier Luigi Dallavalle, direttore dell'Ufficio per l'ecumenismo, il dialogo interreligioso e i rapporti con l'ebraismo: si è reso conto dell'incidente diplomatico, ma ha deciso di non intervenire. La rimozione è stata comunque giudicata un gesto eccessivo anche dal rabbino Elia Richetti, intervenuto all'incontro- «Il crocefisso poteva essere lasciato dov'era - afferma - perché quello non era un luogo di culto. Mi dispiace per chi ci è rimasto male, gli sono vicino e lo capisco - prosegue scusandosi Richetti - non era necessario fare una cosa del genere. Lo dirò anche ai membri della comunità ebraica».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al convegno in Curia l’ospite ebreo stacca il crocefisso dal muro

IlPiacenza è in caricamento