menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Matrorilli con Grazia Francescato

Marco Matrorilli con Grazia Francescato

Al grazzanese Marco Mastrorilli il Premio Parco Majella 2015

Mastrorilli è guida ambientale escursionista Aigae, collaboratore della Rivista della Natura nonchè Youtuber, trapiantato a Grazzano Visconti. Il suo libro "Gatti e Gufi" al primo posto nella sezione saggistica

"La telefonata mi aveva riempito di gioia, ma il crescendo è proseguito con la mail degli organizzatori del premio: il mio libro “Gatti e Gufi”, era stato inserito nella terna dei vincitori del Premio Parco Majella 2015, il più prestigioso del settore nel nostro Paese; il premio per eccellenza per le penne verdi, ovvero per tutti coloro che scrivono di Natura". 

Questa la confidenza che ci  aveva fatto Marco Mastrorilli, guida ambientale escursionista Aigae, collaboratore della Rivista della Natura nonchè Youtuber, trapiantato a Grazzano Visconti dopo un innamoramento a prima vista. Nei giorni scorsi il mix di emozione, adrenalina  è salito alle stelle: “Gatti e Gufi” avevano sbancato vincendo i primo premio nella sezione saggistica. Per la narrativa il premio è andato a Valerio Massimo Manfredi,  uno dei più famosi scrittori italiani.

Nella cerimonia di premiazione il presidente  Luciano D'amico, Rettore dell'Università di Teramo, ha presentato e spiegato il grande lavoro svolto con oltre 50 opere da studiare, leggere, valutare e infine inserire nelle terna dei vincitori... per arrivare a designare il libro migliore; con grande enfasi ha aggiunto che tra le opere presentate alcune erano di grande livello.

La gioia è ancora più grande, afferma ora Mastrorilli, perché il libro è stato pubblicato da una casa editrice minuscola, come la Noctua e non da editori prestigiosi, peraltro presenti alla premiazione, come Mondadori, Sellerio (quella di Montalbano!), Franco Angeli, ecc... Per capire il valore del premio, basta scorrere l’albo d’oro e ricordare che hanno vinto, tra gli altri, alcuni mostri sacri della natura italiana come Grazia Francescato, Fulco Pratesi e Francesco Petretti, Ermete Realacci e con presidenti di giuria di grande prestigio come Dacia Maraini, Alda D'Eusanio o Enzo De Caro e ancora Grazia Francescato.

Amo i libri – ci dice raggiante Mastrorilli - da sempre, sono un cult per me, per quello che rappresentano, per quello che trasmettono, per quello che riescono ad insegnarti. Vincere un premio letterario è una porta che si apre verso la realizzazione di un sogno.

passerini-3-4

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento