menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alluvione, la Caritas propone una raccolta fondi per fronteggiare l'emergenza

La Caritas Diocesana di Piacenza-Bobbio, nell’attesa di avere informazioni più precise, lancia una prima sottoscrizione pubblica per fronteggiare la prima emergenza

Difficile fare un primo provvisorio bilancio dopo l’alluvione che ha colpito nella notte di domenica 13 settembre le valli del Nure e del Trebbia, i fiumi esondati hanno travolto case, automobili, infrastrutture. Alcune frazioni sono ancora isolate e prive dei servizi essenziali, la circolazione è ancora difficoltosa.

La Caritas Diocesana di Piacenza-Bobbio, nell’attesa di avere informazioni più precise, lancia una prima sottoscrizione pubblica per fronteggiare la prima emergenza.

Quanti intendono sostenere i primi interventi in corso possono utilizzare le seguenti modalità specificando nella causale "EMERGENZA ALLUVIONE IN VALNURE E VALTREBBIA":

- versamento diretto presso gli uffici in Via Giordani, 21 a Piacenza dalle 9 alle 12 dal lunedì al venerdì

- C/C bancario tramite banca di Piacenza intestato a Fondazione Autonoma Caritas Diocesana di Piacenza-Bobbio. Iban: IT61 A 05156 12600 CC0000032157.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento