menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il team del 2° Pontieri che ha operato ad Alseno

Il team del 2° Pontieri che ha operato ad Alseno

Alseno, Pontieri fanno brillare tre bombe della guerra. «Oltre 160 interventi nel 2015»

Bonificati dal nucleo Eod del Secondo Reggimento Pontieri tre proiettili di artiglieria venuti casualmente alla luce durante alcuni lavori edili

La mattina del 21 dicembre gli artificieri del Secondo Reggimento Genio Pontieri hanno effettuato le operazioni di bonifica di tre proietti d’artiglieria risalenti alla Seconda Guerra Mondiale, venuti alla luce in località case Zucchi di Castelnuovo Fogliani nel cortile di un’abitazione durante dei lavori di rifacimento. 
Gli ordigni rinvenuti sono 3 proietti d’artiglieria con circa 4 chili di esplosivo ad alto potenziale, di nazionalità tedesca e del peso complessivo di 42,6 chili ciascuno.
Gli interventi di bonifica di residuati bellici su tutto il territorio dell’Italia Centro Settentrionale sono coordinati dal Comando Forze Di Difesa Interregionale Nord con sede a Padova. 
Su richiesta della Prefettura di Piacenza, con l’assistenza sanitaria fornita dalla Croce Rossa Italiana l’attività è stata effettuata dal 1° Maresciallo Antonio Pinto, dal Sergente Maggiore Gianfranco Barraco e dal Caporal Maggiore Scelto Salvatore Tinaglia del 2° Pontieri. 

Bombe-2«Per gli artificieri piacentini - si legge in una nota - si è trattato dell’ennesimo delicato intervento di bonifica sul territorio, volto alla eliminazione di una minaccia che nonostante il trascorrere degli anni rimane sempre elevata. Dall’inizio dell’anno sono oltre 160 gli interventi su ordigni bellici di ogni tipologia e misura effettuati nelle 10 province (Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Massa-Carrara, Pisa, Lucca, Pistoia, Grosseto, Livorno e Siena) di competenza del 2° Reggimento Pontieri.  In Italia ancora oggi vengono frequentemente ritrovati ordigni bellici delle due guerre mondiali. Nel corso del 2014 gli specialisti del 2° Reggimento Genio Pontieri hanno portato a termine 164 interventi di bonifica, che hanno permesso di disinnescare oltre 220 ordigni, tra questi oltre 130 tra bombe a mano, da mortaio e da fucile e 50 granate. Nel 2014, gli artificieri denominati tecnicamente nuclei EOD (Explosive Ordnance Disposal) dei reparti Genio dell’Esercito hanno eseguito 2250 interventi specialistici di bonifica sull’intero territorio nazionale».

«L’Esercito grazie alla connotazione “dual-use” dei propri reparti, oltre all’impiego operativo nelle missioni internazionali, è in grado d’intervenire in ogni momento, su tutto il territorio italiano a supporto della comunità nazionale in caso di pubbliche   calamità e per la bonifica del territorio da residuati bellici».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento