rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022

Ancora boschi in fiamme, a Vernasca notte di lavoro per i vigili del fuoco

Quello divampato la sera di sabato 26 marzo a Castelletto, in Valdarda, è solo l'ultimo che ha tenuto impegnati i pompieri nel Piacentino e nel Parmense. In mattinata potrebbero arrivare i mezzi aerei

Ancora fiamme sulle colline. Prosegue la scia di incendi che da circa una settimana sta interessando il nostro territorio, così come altre province della regione e non solo. Quello iniziato sabato 26 marzo è stato un week-end impegnativo per i vigili del fuoco emiliani, chiamati a fronteggiare diversi incendi, alcuni dei quali sviluppatisi in contemporanea e tutti piuttosto estesi. L’ultimo in ordine di tempo ha interessato un terreno boschivo a Castelletto di Vernasca. Nella frazione a poche centinaia di metri dalla diga di Mignano, intorno alle 22.30 di sabato sono arrivate le prime squadre dei vigili del fuoco di Fiorenzuola e Piacenza, chiamate per domare un rogo che si stava sviluppando a partire dalla boscaglia che costeggia la Provinciale 72 e su verso il pendio. Alle 2 di domenica 27 marzo i pompieri erano ancora al lavoro e diversi erano i focolai ancora attivi. Difficili le operazioni di spegnimento a causa della morfologia del terreno e dalla quasi assenza di punti raggiungibili con i mezzi antincendio per avvicinarsi il più possibile alle fiamme. A ciò si è aggiunto il vento che, anche se non di quelli forti, ha favorito l’alimentarsi del fuoco. in mattinata potrebbero arrivare i mezzi aerei dei vigili del fuoco per spegnere del tutto le fiamme e per bonificare l’area. Sul posto anche la pattuglia dei carabinieri di Vernasca.

Quello di Castelletto è soltanto l’ultimo di sabato, di una serie di interventi dei vigili del fuoco di Piacenza su incendi boschivi. In mattinata le squadre del 115 sono tornate al passo del Mercatello, nel territorio di Ferriere, per domare i focolai che si stavano riattivando dalle ceneri di un incendio che si era sviluppato in zona venerdì. Nel pomeriggio, invece, la squadra del distaccamento di Fiorenzuola è stata impegnata a Bravi di Vernasca: qui a prendere fuoco è stato un ettaro di sottobosco. A dare manforte ai pompieri anche i volontari della Protezione Civile.

Incendio boschivo a Castelletto di Vernasca ©Leo Trespidi/ilPiacenza

Situazione complicata anche nella vicina provincia di Parma: il territorio è stato interessato da tre incendi di vegetazione. Nel territorio di Pellegrino Parmense 25 vigili del fuoco con un’autobotte, quattro fuoristrada, due moduli antincendio e tre elicotteri, hanno avuto a che fare con un rogo in una zona particolarmente impervia. Gli elicotteri hanno effettuato decine di lanci d’acqua dall’alto. A Cassio Parmense, vicino a Terenzo, sono state impegnate 15 unità con cinque mezzi: qui a prendere fuoco sono state alcune porzioni di pineta. Le fiamme si sarebbero sprigionate in seguito ad un violento schianto tra due moto avvenuto sulla Statale della Cisa, e che ha registrato due feriti gravissimi. In fine un incendio boschivo a Bardi, al confine con il Piacentino, ha tenuto impegnate anche le squadre del nostro comando provinciale, in supporto a quelle di Parma, Modena e Reggio Emilia. Presente anche il personale dell'Agenzia Regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione Civile dell'Emilia-Romagna, dei carabinieri Forestali e circa 30 volontari del Coordinamento provinciale della Protezione Civile. Durante la notte sono stati assicurati dei presidi per il monitoraggio delle zone interessate e per la pianificazione delle operazioni di spegnimento e bonifica che riprenderanno alle prime luci dell’alba.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Ancora boschi in fiamme, a Vernasca notte di lavoro per i vigili del fuoco

IlPiacenza è in caricamento