menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La questura di Piacenza

La questura di Piacenza

Ancora finti tecnici in azione: due donne non ci cascano e chiamano la polizia

Un marocchino di 37 anni e un albanese di 21 hanno cercato di truffare due 60enni spacciandosi per tecnici del gas. Le donne hanno chiamato la polizia. Per i due è scattato il foglio di via dalla nostra città

Volevano a tutti i costi vendere loro un apparecchio che rilevasse i fumi, inesistenti, del contatore del gas, ma le vittime predestinate di una coppia di truffatori, non ci sono cascate e hanno chiamato il 113. E' successo nella mattinata del 23 marzo vicino a via Vaiarini in città. Un marocchino di 37 anni e un albanese di 21, spacciandosi per tecnici del gas, hanno cercato di truffare due 60enni suonando al citofono di un condominio e hanno cercato di far credere loro che dovevano assolutamente farli entrare in casa per guardare il contatore del gas per installare un rilevatore di fumi. Le piacentine non ci sono cascate, hanno allontanato i due malviventi e hanno chiamato il 113. Gli agenti delle volanti non ci hanno messo molto a trovarli e a portarli in questura. Dopo alcuni accertamenti hanno scoperto che i due erano pieni di precedenti penali. Per loro è scattato un foglio di via dalla nostra città. 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento