Ancora un furto sacrilego, rubato un Cristo di legno nella chiesa di San Nicolò

A pochi giorni dal colpo alla chiesa di Pieve Dugliara questa volta i ladri hanno preso di mira la chiesa di San Nicolò rubando un Cristo di legno del Settecento. Lo hanno strappato dalla croce e sono scappati. Indagano i carabinieri

La croce dove si trovava il Cristo

Ancora un furto sacrilego in provincia. A pochi giorni dal colpo alla chiesa di Pieve Dugliara questa volta i ladri hanno preso di mira la chiesa di San Nicolò rubando un Cristo di legno del Settecento. Ad accorgersi del furto il parroco che si è rivolto ai carabinieri della stazione, guidata dal luogotenente Mario Congiu, che hanno avviato le indagini.  Il Cristo, in legno dorato, era su una croce in legno alta quasi due metri custodita in un piccola cappella adibita alla confessioni adiacente alla navata centrale. I malviventi, che con tutta probabilità hanno agito su commissione, si sono introdotti nell'edificio dalla porta principale, hanno strappato il simulacro, alto 58 centimetri e sono scappati. I militari non escludono che si possa trattare della stessa banda che ha rubato la statua dell'Assunta nella chiesa di Pieve Dugliara a Rivergaro. Ad indagare sui due colpi anche i carabinieri del Comando per la tutela del patrimonio culturale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento